Anestesista

L'anestesista risponde alle tue domande sull'anestesia in gravidanza

Anestesista
Anestesista

Medico Risponde - Anestesista

Intervento di cisti pilonidale durante la gravidanza

Salve,sono alla 23esima settimana di gravidanza e 2 giorni fa la cisti di cui ho sempre sofferto è tornata. Ho già subito 2 interventi chirurgici di cisti polonidale per la riduzione dell’infiammazione, ma mi è sempre stato sconsigliato di rimuovere anche cisti. Ora sono incita ed è tornata.In situazioni "normali" la routine vuole la prescrizione di antibiotici e al momento della maturazione della cisti, è necessario l’intervento chirurgico con anestesia locale (dalla vita in giù), ma essendo adesso incinta come posso sapere che antibiotici e intervento non creino alcun rischio per il feto???Esistono dei metodi per posticipare l’intervento, non prendere antibiotici! Può essere un’opzione?Desidero questa gravidanza da anni e non voglio fare nulla che possa minimamente metterla a rischio. Una vostra opinione sarebbe molto gradita e sicuramente mi aiuterebbe ad affrontare meglio l’ansia.Grazie

Medico Risponde - Anestesista

Anestesia spinale, sentirò dolore quando verrà inserito l'ago?

Salve,il 22 agosto farò il taglio cesareo.Dopo il colloquio con anestesista dell'ospedale ho molta paura! Con la spinale sentirò dolore quando verrà inserito l'ago? Visto che non mi faranno anestesia locale prima, mentre con la totale mi dicono che non potendo somministrarmi oppiacei perché c'è il bimbo, ho una grande possibilità di svegliarmi durante l'intervento.Sono confusa e ho veramente paura.

Medico Risponde - Anestesista

Ho tolto un neo in anestesia locale, dopo quanto posso riprendere ad allattare?

Buonasera professore,oggi alle 13 ho tolto un neo in anestesia locale con adrenalina (purtroppo non conosco il nome dell'anestetico).Dopo quante ore posso allattare?Grazie mille

Medico Risponde - Anestesista

L’anestesia ha effetti nocivi per il feto?

Egregio professore, ho avuto una ricostruzione del capezzolo con anestesia locale con adrenalina e ho scoperto di essere incinta di circa 5 settimane. Ha effetti nocivi per il feto? Devo preoccuparmi??? Grazie

Medico Risponde - Anestesista

Reazione allergica, è opportuno fare prove allergiche prima del parto?

Salve,7 anni fa ho partorito la mia prima bambina con TC programmato. Durante l’iniezione della spinale, dopo pochi minuti, non riuscivo a respirare nè tantomeno parlare, e nemmeno riuscivo a muovermi al lato di sopra, come fossi paralizzata. Poco dopo sentii appoggiare una mascherina e da allora non ricordo più nulla.Dopo il parto per curiosità domandai al ginecologo e mi disse che io ero molto spaventata e agitata! Nonostante ciò non mi risulta di essere allergica a qualche farmaco.Ora ho scoperto di essere di nuovo incinta e solo il pensiero di un taglio cesareo mi mette paura per il pensiero di essere allergica all'anestesia.Lei cosa mi consiglia! E che ne pensa di questo episodio? È opportuno che faccia prove allergiche prima del parto?Grazie, cordiali saluti

Medico Risponde - Anestesista

Con questi valori ematici potrò effettuare l’epidurale?

Salve dottori,ho ritirato gli esami del sangue della 35 settimana. Avrei bisogno di sapere se con questi valori potrò fare l'epidurale: Globuli bianchi 3.55 (4.20-5.40), Emoglobina 11.4 (12.00-16.00), Ematocrito 33.90 (37.00-47.00), Neutrofili 7.09 (1.60-7.00), Tempo protrombina %110 (70-110), INR 0.97, APTT 22 secondi (22-34), 0.79 (0.80-1.20), Fibrinogeno 511 (200-420).Grazie in anticipo

Medico Risponde - Anestesista

Epidurale, sogno o realtà? 

Salve,sono a 27 settimane e ormai in me si fa largo sempre più il pensiero del parto. Informandomi dal ginecologo che mi segue, mi ha detto che l'ospedale dove partorirò, il Santissima Annunziata di Taranto, non offre la possibilità dell'epidurale. Però cercando su internet su alcuni articoli che ho letto, dicono che è convenzionato. Lei mi sa dire dove cercare informazioni affidabili in merito? E poi, perché in alcuni ospedali è ancora un'utopia e non un diritto della donna?La ringrazio per la sua risposta

Medico Risponde - Anestesista

Anestesia spinale e spondilolistesi

Buongiorno dottore, a causa di una spondilolistesi L5-S1, di grado rilevante e non stabilizzata, il mio ginecologo ha richiesto, sotto consiglio del medico Fisiatra che mi ha in cura, un parto con taglio cesareo elettivo. Alla visita con il medico anestesista, ho portato con me anche la cartella con tutti gli esami diagnostici (rmn, rx, proiezione 3D...) della colonna in mio possesso, al fine di poter fare le necessarie valutazioni utili all'intervento. Le rivolgo alcune domande: 1. È corretto che il medico non li abbia nemmeno voluti vedere? 2. Può un certificato del Fisiatra nel quale indichi che non ci sono controindicazioni ortopediche all'anestesia spinale? 3. È corretto che il Fisiatra mi dica che questa è una valutazione dell'anestesista? 4. È corretto che, confidenzialmente l'anestesista mi abbia detto che sarebbe meglio la spinale, ma sulla cartella abbia scritto LA PAZIENTE preferirebbe l'anestesia spinale? 5.Ci sono davvero controindicazioni a questo tipo di anestesia in caso di spondilolistesi (parliamo di III/IV grado L5-S1, ma la spinale verrebbe eseguita tra L3-L4 o tra L2-L3)? 6. È possibile che tutta questa confusione ricada su di me alla 37a settimana di gravidanza e che non ho effettuato studi di medicina? Faccio presente che l'ospedale dove andrò a partorire è in eccellenza a Milano riguardo le nascite. La ringrazio in anticipo per la risposta, e mi scuso se dal tono sono stata un po' polemica, ma forse causa anche ormoni non so davvero cosa fare...

Medico Risponde - Anestesista

Anestesia locale in gravidanza

Buongiorno, avevo programmato un intervento di asportazione ciste ad un piede in anestesia locale quando ho scoperto di essere in gravidanza circa alla 6 settimana. Quali rischi si corrono ad eseguire l'intervento? Può provocare danni al feto? Il solo pensiero che la ciste che è già molto dolente possa peggiorare mi crea molta ansia. Grazie mille.

Medico Risponde - Anestesista

Anestesia per colonscopia

Salve, ho dovuto effettuare una colonscopia in sedazione circa un mese fa, ma non ero al corrente di essere incinta, indicativamente, dal giorno prima. Può essere pericoloso per la salute del mio bambino? Grazie