Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, sono al quinto mese di gestazione. Soffro di coccigodinia causata dal trauma del primo parto e ho due bulging L4-L5, L5-S1 con scoliosi lombare. Durante il primo parto, a causa dell’epidurale, ho avuto fuoriuscita di liquor e dovetti stare 72 ore a letto per profilassi.

Questa volta farò un parto cesareo e vorrei sapere se questi problemi possono essere un ostacolo all’anestesia spinale. Un’ultima cosa: dopo l’epidurale di tre anni fa, per diversi mesi, la notte mi si addormentavano le gambe e il bacino. Grazie!

Cara Signora, le suggerisco di affidarsi ad un anestesista esperto. Dopo una corretta visita, si potrà individuare lo spazio intervertebrale più adatto in cui introdurre l’ago che permetterà l’iniezione dell’anestetico nello spazio subaracnoideo. L’ago ha punta smussa ed è corredato di introduttore. Può essere d’ausilio la sonda ecografica per ricostruire quale sia la situazione anatomica.

Non si preoccupi, quindi, il taglio cesareo può essere effettuato in anestesia subaracnoidea. I giorni successivi, a seconda delle sue condizioni cliniche, potrà avere beneficio anche da alcune sedute di yoga per rilassare la zona lombo-sacrale.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Anestesista

Categorie