Anonimo

chiede:

Salve dottore, fra qualche tempo ho in programma un piccolossimo intervento che sarà fatto con l’anestesia locale. Sono però anche una mamma e allatto ancora mio figlio di 5 mesi. Purtroppo al momento della visita mi sono dimenticata di chiedere delucidazioni al medico, e ora non so se potrò allattare o meno dopo l’intervento. Qualora io non possa allattare, quanto tempo deve passare prima di poter ricominciare? La ringrazio.

Buongiorno signora, bisognerebbe innanzitutto chiarire quale sia il piccolo intervento così da dare una giusta valutazione e capire il quantitativo ed il tipo di anestetico che verrà utilizzato. In caso di rimozione di nevo o intervento odontoiatrico, l’anestetico locale utilizzato sarà in dose molto bassa e non verrà riassorbito attraverso il sistema vascolare, quindi non arriverà nel latte. È comunque prudente attendere almeno un’ora dall’operazione prima di allattare. Se per piccolo intervento intende ad esempio la rimozione di una cisti, la plastica di un’ernia o la legatura delle emorroidi, sebbene chirurgicamente poco invasivo, la dose e il tipo di anestetico necessario avranno tempi di smaltimento più lunghi e potrebbero anche essere riassorbiti ed andare in circolo; occorrerà quindi attendere dalle 4 alle 8 ore prima di riprendere l’allattamento.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Anestesista

Categorie