Anonimo

chiede:

Buonasera, Sono al sesto mese di gravidanza e vorrei qualche informazione. Ho la sclerosi multipla con lesioni nel midollo (al momento comunque non ho problemi nel camminare, anzi spesso mi piace fare lunghe passeggiate). Mi chiedo se nel caso di un cesareo, nella mia situazione sia fattibile l’anestesia spinale, oppure in caso di parto naturale avrei problemi per un’epidurale (qualora vengano colpite le lesioni, posso rimanere paralizzata?). Premetto non mi hanno ancora fatto fare colloqui con l’anestesista. Grazie per la risposta.

Buongiorno signora, quando si parla di sclerosi multipla, si devono considerare vari rischi perioperatori, non solo la possibilità o meno di ricorrere all’anestesia spinale e epidurale. Si può, infatti, incorrere in un’esacerbazione dei sintomi in caso di iperpiressia, stress chirurgico, infezione, trauma emozionale. Le masse muscolari, se ipotrofiche, espongono al rischio di sovradosaggio dei farmaci miorilassanti e a lesioni da posizionamento sul tavolo operatorio. La terapia con steroidi espone alla soppressione surrenalica e all’ulcera gastrica. Conoscendo tali rischi, vanno messi in atto tutti i provvedimenti protettivi per la paziente. Va documentato in modo accurato lo stato neurologico preoperatorio anche a mezzo di una visita neurologica. L’anestesia spinale è stata ritenuta responsabile dell’aggravamento dei sintomi, ed è per lo più controindicata. L’epidurale non è controindicata. Tuttavia la condotta anestesiologica è sempre “patient-taylored”. Segnalo il link www.aism.it, alla voce “Gravidanza e SM”.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Anestesista

Categorie