Avvocato

Avvocato
Avvocato

Medico Risponde - Avvocato

Maternità a tempo determinato, mi spetta la maternità dell’INPS?

Buongiorno, sono incinta di 16 settimane con scadenza della gravidanza il 4/08, e lavoro a contratto a tempo determinato con scadenza il 31/03. Vorrei sapere se mi spetta la maternità dell’INPS?

Medico Risponde - Avvocato

Gravidanza, ci sono orari da rispettare per la visita fiscale?

Salve, sono alla 23+3 e il 29/01 il ginecologo dell'ospedale tramite un certificato medico mi ha dato 40 giorni di riposo per minacce di aborto. Questo certificato è stato portato all'USL e trasmesso all'INPS tramite caf. Ora il caf mi dice che non devo sottostare a nessun orario di visita del medico fiscale a casa, mentre il consulente della titolare dice che devo stare molto attenta perche ho gli stessi orari di un dipendente in malattia (10:00/12:00-17:00/19:00) inclusa la malattia. Io ho risposto che non sono in malattia ma in astensione, ma lei dice che è la stessa cosa!! È vero? Il medico verrà a constatare a casa mia la gravidanza a rischio? Grazie!!!

Medico Risponde - Avvocato

Quali sono le normative pendolarismo maternità anticipata?

15 febbraio 2018 14:39Buongiorno,le scrivo per sapere quali sono esattamente le Linee Direttrici Europee rispetto alle quali è riconosciuto nel pendolarismo (con le relative condizioni) un rischio per il buon proseguimento della gestazione. E se in Italia sono state recepite in qualche modo. In più, avrei gentilmente bisogno di sapere se spetta alla ginecologa o al datore di lavoro certificare l'astensione anticipata dal lavoro della gestante a causa della sussistenza di questo fattore di rischio. La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Esperto Risponde - Avvocato

Maternità durante disoccupazione

Buongiorno Avvocato,a giugno 2016 dovrei entrare in NASPI per 12 mesi. Se rimanessi incinta durante questo periodo, le 5 mensilità di maternità andrebbero ad aggiungersi alle 12 di disoccupazione? Ci sono limiti temporali?Cordiali saluti.

Esperto Risponde - Avvocato

Maternità anticipata con contratto a scadenza

Buongiorno, sono un’infermiera in una clinica con utenti psichiatrici, motivo per cui appena scoperto il mio stato interessante, sono dovuta rimanere a casa ed avviare le pratiche di maternità anticipata in ambiente a rischio. Il problema è che tra 2 mesi mi scade il contratto, cosa succederà, possono non rinnovarlo? In tal caso come percepirei la maternità e fino a quando? Grazie infinite

Esperto Risponde - Avvocato

Maternità con contratto a tempo indeterminato ma 2 mesi a stipendio 0

Buongiorno, io sono educatrice scolastica per ragazzi disabili. Ho un contratto a tempo indeterminato ma ho 2 mesi (luglio e Agosto) a stipendio 0. Se dovessi rimanere incinta a Settembre e la maternità viene calcolata sulla media degli stipendi dei mesi precedenti. Io avrei un’indennità pari a 0? Grazie

Esperto Risponde - Avvocato

Da aspettativa non retribuita a maternità anticipata

Salve! Avevo preso un periodo di aspettativa non retribuita dopo aver superato 6 mesi di malattia, nel frattempo sono rimasta incinta e nonostante abbia chiesto all'azienda di chiudere l'aspettativa non è stato fatto anche se la domanda l'ho fatta al terzo mesi di gravidanza. Quindi ora sono a sei mesi e mezzo di gravidanza e risulto ancora in aspettativa non retribuita, e l'azienda dice che non ho diritto alla maternità anticipata. L'azienda ha presentato domanda anche all'ispettorato del lavoro per lavoro a rischio, e mi è arrivato il provvedimento di astensione al lavoro per mansione non idonea allo stato di gravidanza. Mi è stato comunicato che avendo fatto più di 60 giorni di aspettativa, non ho diritto alla maternità, almeno che rientrasse almeno un giorno a lavorare, oppure l'azienda quella giornata potrebbe mettermi come giorno di ferie per essere un lavoro a rischio, per fare ripartire con l'inps. La mia domanda è: l'azienda può negarmi questa giornata di ferie per far partire la maternità anticipata, o ha l'obbligo di farmi inserire nuovamente all'inps in modo da iniziare a percepire le retribuzioni? Il patronato a cui mi sono rivolta mi ha detto che l'azienda non ha l'obbligo di darmi questa giornata di ferie venendo da un periodo di aspettativa non retribuita. Con questo non avrò diritto alla maternità. Grazie della sua attenzione. Cordiali saluti

Esperto Risponde - Avvocato

Posso andare in maternità obbligatoria anche al nono mese?

Salve, sono al quinto mese di gravidanza. Dal secondo mese ho avuto delle minacce, il ginecologo mi ha dunque messo a casa a rischio. Da un me setto la situazione è migliorata anche se il ginecologo preferisce che io non torni a lavoro a causa del fatto che guido per più di due ore al giorno. Io vivo tra alti e bassi, ma vorrei sapere se dovessi rientrare al sesto mese per andare di nuovo in maternità al settimo allora sarebbe inutile. Se torno posso andare in maternità obbligatoria anche al nono mese? Lo chiedo perché vorrei conservarmi i mesi per dopo il parto. Grazie per le info

Esperto Risponde - Avvocato

Requisiti e calcolo Naspi

Buongiorno, la mia ultima bimba compie un anno il 5 aprile 2016, data entro la quale mi dimetterò da un contratto metalmeccanico a tempo indeterminato. Quest'ultima gravidanza e la precedente sono state senza soluzione di continuità (anticipata, obbligatoria e facoltativa - anticipata di nuovo, obbligatoria e facoltativa) per cui i miei 30 giorni di effettiva presenza al lavoro risalgono al giugno-luglio 2013. È coperto il requisito dei 30 giorni di lavoro effettivo? Per il calcolo Naspi, faccio bene a sommare tutte le retribuzioni, comprese quelle delle varie fasi della maternità, totalizzando così le 52 settimane annuali? All'Inps di zona non hanno dato risposta al mio primo quesito. Al secondo, sono stati vaghi, ma sembrano essere d'accordo sul fatto di sommare tutte le retribuzioni, comprese l'indennità facoltativa, per un totale di 52 settimane contributive annuali. Cordiali saluti e grazie.

Esperto Risponde - Avvocato

Maternità e mini Aspi

Buongiorno, la mia situazione è la seguente: ho lavorato per 6 mesi come commessa con contratto di apprendistato all'età di 18 anni, poi ho studiato all'università e successivamente ho lavorato sempre e solo come stagista, fino al servizio civile, che ho terminato lo scorso ottobre. Adesso mi è stato proposto un contratto al commercio di 2 mesi di prova e poi a tempo determinato di un anno. Siccome sto per compiere 30 anni penso che aspettare il contratto indeterminato sia un'attesa troppo lunga e io ed il mio compagno desideriamo tanto un figlio. Volevo sapere quando potrei iniziare a cercarlo per avere il sussidio di maternità. Nelle Vostre varie risposte ho letto che parlate di requisiti di disoccupazione, quello che ho capito fino ad adesso, sempre che sia così, è che per richiedere la mini aspi occorre aver lavorato per almeno 13 settimane e che il sussidio sarà corrisposto per un periodo pari alla metà delle settimane lavorate durante l'ultimo anno. Esempio: chi è stato occupato per 4 mesi (16 settimane), riceverà l'indennità per 2 mesi (8 settimane). È giusto quello che ho letto? Può spettarmi la maternità o devo aspettare di avere più contributi? Inoltre quando bisogna avvertire il posto di lavoro della gravidanza perchè il periodo venga coperto dal sussidio? Mi scuso per le tante domande ma ho notato che rispondete sempre in maniera molto chiara ed esauriente. Grazie in anticipo,