Registrati alle settimane di gravidanza

Il Medico Risponde

L'ostetrica risponde


È possibile che dopo un rapporto non protetto si possa restare incinta?

(04/09/2015 - 00:48)

Buongiorno a tutti, volevo sapere se si bloccano le mestruazioni dopo 2 giorni, è possibile che alla domenica dopo un rapporto non protetto si possa restare incinta? Attendo una vostra risposta, grazie.

Sabrina

Cara Sabrina,
non è mai certo il momento dell'ovulazione, può avvenire ipoteticamente in qualsiasi momento del ciclo ovarico, per questo è sempre bene usare metodi contraccettivi se non si vogliono avere gravidanze.
Riguardo la durata delle mestruazioni, possono variare in base a molti fattori sia interni che esterni. Rimango a disposizione.


Ho 40 anni. Quante possibilità ho di essere in gravidanza?

(27/08/2015 - 15:36)

Ho 40 anni, il 18 agosto ho avuto un rapporto non protetto in piena fase ovulatoria. Quante possibilità ho di essere in gravidanza??? Posso fare il test senza aspettare l'arrivo del ciclo il 4 settembre???

Lettera non firmata

Cara amica,
se hai avuto un rapporto completo in piena fase ovulatoria, è molto probabile che tu sia incinta. Il test puoi farlo da 72 ore dopo il rapporto. Cordiali saluti


Rapporto non protetto in piena fase ovulatoria

(26/08/2015 - 17:46)

Buongiorno, ho 40 anni ho avuto un rapporto non protetto in piena fase ovulatoria. Ho dolori al seno ma non è gonfio e i capezzoli sensibili, ma sono ansiosa e non vedo l'ora di sapere se sono in gravidanza. Mi dovrebbero venire il 4 settembre, ma posso fare il test di gravidanza già adesso??? Devo sapere se aspetto???

Lettera non firmata

Buongiorno,
per avere una risposta corretta dal test di gravidanza è necessario aspettare almeno il ritardo della mestruazione. Si rischia altrimenti di avere risultati falsi negativi, cioè il test è negativo ma magari lei è incinta. Abbia pazienza, e in bocca al lupo!


Sintomi di gravidanza?

(26/08/2015 - 04:17)

Salve, siamo alla ricerca di un bimbo. Ho un ciclo di 28 giorni sempre regolare con sintomi premestruali che arrivano anche 10 giorni prima. Questo mese ho avuto il ciclo il 5 agosto. Il 16 ho avuto rapporti. Il 17 ho avuto dolori fortissimi da ovulazione. Il 22 ho avuto una piccola perdita marroncino chiaro e il giorno dopo ho avuto un rapporto e subito dopo una macchia rosa. Oggi 26 dopo aver fatto pipi sulla carta una macchia di sangue rosso vivo acceso. Poi più nulla. Qualche mese soffro di spotting ma di solito è sul marrone scuro. Mancano ancora 7 giorni al ciclo… può essere l’impianto? Grazie per la risposta anticipatamente.

Lettera non firmata

Buongiorno cara!
Non è escluso che sia l'impianto ma è impossibile dirlo! Attendi il ciclo e se non arriva fai un test di gravidanza! In bocca al lupo!


Interruzione cerotto: per quanto tempo sono fertile e a rischio gravidanza?

(18/08/2015 - 10:25)

Salve, sono una ragazza di 29 anni, il 6 luglio ho iniziato a usare il cerotto Evra che però ho interrotto anticipatamente il 15 luglio. Volevo sapere: per quanto tempo sono fertile e a rischio gravidanza? P.S. Nei mesi precedenti ho utilizzato l'anello contraccettivo e la pillola e ho interrotto anche questi…

Ilaria

Ciao Ilaria,
quando si smette di assumere un contraccettivo ormonale, prima di essere fertile, e quindi a rischio gravidanza, bisogna attendere che sia ricomparso il ciclo naturale, quindi non quello immediatamente successivo che è ancora da sospensione. A volte, dopo l'assunzione continuata di pillola/cerotto/anello, le ovaie (in alcune donne, assolutamente non in tutte), per così dire, si "assopiscono" e ci mettono un po' più di tempo per tornare a "lavorare" e il ciclo naturale può tardare un po' o anche di alcuni mesi.


La pillola del giorno dopo può aver non fatto effetto?!

(17/08/2015 - 02:08)

Salve, il 2 Agosto ho avuto un rapporto non protetto con il mio fidanzato, dopo 4 ore ho preso la pillola del giorno dopo (ellaone). La mia immensa preoccupazione è che il 9 Agosto mi doveva arrivare il ciclo premetto solitamente puntuale, e sono già passati 8 giorni! Sono molto preoccupata. È possibile che non abbia fatto effetto?

Lettera non firmata

Buongiorno cara,
dopo l'assunzione della pillola del giorno dopo sono possibili ritardi nel ciclo mestruale. Se dovesse protrarsi troppo, fai un test di gravidanza per sicurezza; avendola presa dopo 4 ore dal rapporto è difficile che non abbia fatto effetto.


Vorrei un figlio, ma prendo la pillola!

(12/08/2015 - 12:31)

Salve, Dottoressa, mi chiamo Valeria e ho 20 anni. Io e il mio ragazzo vorremmo un figlio, il problema è che prendo la pillola e non so come comportarmi. Non è che mi potrebbe aiutare dicendomi tutto ciò che mi serve? Grazie.

Valeria

Ciao Valeria,
se volete un bambino devi anzitutto interrompere la pillola, aspettare che il tuo ciclo torni normalmente e se hai un ciclo regolare (di 28 giorni) durante il periodo di ovulazione cioè dal 14° al 17° giorno del ciclo, prova ad avere rapporti completi non protetti, e vedrai che la cicogna arriverà prestissimo! In bocca al lupo.


Dimenticanza settima pillola estinette

(08/08/2015 - 15:19)

Buongiorno, sono molto preoccupata circa la dimenticanza della settima pillola del blister. Assumo estinette da oramai molti anni. Venerdì ho preso la prima pillola di un nuovo blister alle ore 21 circa ed ho assunto con regolarità le successive pillole, fino a giovedì, giorno in cui mi sono dimenticata la settima. Ho preso settima e ottava pillola insieme verso le ore 22 di venerdì. La conseguenza è che oggi, sabato, ho un po' di spotting. La mia domanda è: avendo avuto due rapporti, uno il sabato (secondo giorno di pillola), uno la sera del giovedì (giorno della dimenticanza), posso essere rimasta incinta? Ringrazio già in anticipo per la risposta.

Lettera non firmata

Buongiorno cara,
dimenticare una pillola con un ritardo superiore alle 12 ore nella prima settimana può essere rischioso. Lo spotting che hai visto è normale, è un segnale che il dosaggio ormonale si è alterato! Aspetta la mestruazione e se non compare fai un test! Il rischio di una gravidanza è basso, ma non improbabile.


Betahcg test e polipo cervicale

(08/08/2015 - 12:28)

Buongiorno, vi espongo il mio problema. Ho avuto le ultime mestruazioni il 23 giugno, dopo aver usato per il solo mese di maggio il contraccettivo Evra perchè ho avuto perdite di sangue anche abbondanti durate poco più di metà di tutto maggio, il medico mi disse di interrompere. Ad oggi, 8 agosto non ho più avuto mestruazioni. Ho avuto un unico rapporto il 19 luglio. E la mia paura è di avere una gravidanza, ma ho fatto le beta hcg il giorno 4 agosto. Secondo voi sono validi come risultati? Sono negativi. Il giorno prima delle beta, mi hanno tolto in colposcopia un polipo cervice uterina, a cui faranno esame isto etc. Ho rifatto un test su urine oggi 8 agosto ed è comparsa una linea leggerissima nella finestra. Il test risulta valido, perchè la linea di controllo c'è. Ma è possibile che questa linea così flebile ci sia nonostante abbia fatto esami su sangue? Se mi poteste aiutare ve ne sarei grata. Oppure l’intervento fatto il 4 può aver causato su urine un test falso? Spero mi rispondiate presto perchè mi inizio a preoccupare e a leggere su internet divento matta, soprattutto quando parlano di tumori o cisti. Grazie

Sabrina

Cara Sabrina,
la Beta-HCG è una frazione di un ormone, la gonadotropina corionica, che viene prodotto da un primo abbozzo di placenta a partire dal momento in cui l'embrione si annida nell'utero, cioè pochi giorni dopo il concepimento. La sua concentrazione nel sangue può essere misurata già 7-10 giorni il concepimento. Da quanto ho capito il test su sangue lo hai fatto circa 15 giorni dopo il rapporto, quindi il risultato, in questo caso negativo, dovrebbe essere attendibile. Il test su urine è meno attendibile rispetto al test su sangue. Sicuramente il tuo vecchio polipo cervicale ha influito sulla irregolarità mestruale, quindi ti consiglio di contattare il tuo ginecologo e se lui lo ritiene opportuno ripeti il test.


Perdite rosa a 7 mesi?

(08/08/2015 - 10:37)

Salve, le chiedo perdono per il disturbo, ma sono di 27 settimane, e presento delle strane perdite rosa. Cerco di stare tranquilla, però l'ansia sale! Quindi le volevo chiedere: possono incidere con un'eventuale cistite dato il prurito? Poi il mal di schiena e la difficoltà a fare cose quotidiane sono segnali preoccupanti di un parto prematuro? Grazie ancora

Lettera non firmata

Buongiorno cara,
purtroppo non posso rispondere alla tua domanda perchè in caso di perdite è necessaria una vista ostetrica. Recati dal tuo ginecologo o all'ospedale per essere rassicurata. A presto!


Collo dell'utero appianato: ho speranze di arrivare almeno a 37 settimane?

(06/08/2015 - 15:26)

Buon pomeriggio, sono alla 35 settimana di gravidanza e ieri al controllo mensile il ginecologo mi ha comunicato che il mio collo dell'utero è appianato, non si è allarmato nè mi ha allarmata, ha detto di fare una vita tranquilla ed una passeggiata di tanto in tanto. Non ho avuto alcun sintomo, se non sporadici indurimenti del pancione, dopo i quali ho effettuato il tracciato in ps dove non sono state registrate contrazioni. Io sono terrorizzata che da un momento all'altro il piccolo possa arrivare, è ancora piccolo 2.400kg e non so come comportarmi! Mi ha detto di continuare con magnesio fino a 37 settimane e poi ci rivedremo!!! Nè riposo, nè letto, nulla... ho speranze di arrivare almeno a 37 settimane?

Lettera non firmata

Se un bambino nasce alla 35ª settimana non dovrebbe avere dei grossi problemi, anche se la certezza che possa avere una giusta maturazione polmonare che gli permetta di respirare bene si ha solo con la 38ª settimana. Che il collo dell'utero si sia appianato significa verosimilmente che hai avuto o hai delle piccole contrazioni e che tutta la fase prodromica del travaglio l'ha già praticamente fatta. Non ho capito se hai già partorito in passato: in questo caso potrebbe un po’ essere la memoria del parto precedente. Il consiglio che posso darti è quello di condurre la vita normalmente come hai fatto fino ad ora, se però avverti che l'attività contrattile si fa più intensa e si accompagna a perdite di sangue, non esitare a contattare il tuo ginecologo.


Incinta durante l’allattamento?

(06/08/2015 - 13:17)

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni e ho avuto il 19 aprile di quest’anno il mio primo piccolino. Sto allattando al seno e abbiamo ripreso i rapporti con mio marito 2 mesi dopo il parto (naturale). A volte usiamo il preservativo avvolte coito interrotto. Non ho ancora avuto il capoparto. Circa 4 giorni fa ho avuto delle perdite durate 2 gg tipo ciclo ma erano prima rosse/rosa poi marroncine vs fine giornata e il giorno dopo nere. 2 gg fa intanto mangiando una caramella ho avuto nausea. Dopo una sigaretta nausea e ieri nausea tutto il giorno dopo aver mangiato pasta al sugo… Mi sento molto fiacca e mal di testa assurdo con sonnolenza. Sembrerebbero i sintomi che ho avuto del mio piccolo. Visto che sto allattando, se dovessi fare un test di gravidanza esce giusto (nel senso se e positivo ce un piccino/a) o può sballare? Se non fosse affidabile il test in caso di allattamento cosa posso fare per capirlo? La prima visita ginecologica ce l’ho il 15 settembre, perchè non avevano posto, quindi devo fare ancora la visita post parto (quella dei 40gg). Grazie in anticipo per la risposta

Lettera non firmata

Buongiorno cara,
se hai dei dubbi fai il test che è affidabile anche in allattamento! L'allattamento può essere considerato un contraccettivo se vengono seguite delle regole:
- Il bambino deve avere meno di 6 mesi
- Non deve essere ancora il capo parto
- Il bambino deve attaccarsi al seno almeno ogni 4 ore, al massimo 6, se anche per una volta il bambino fa una pausa superiore a 6 ore la contraccezione viene a decadere.
A presto!


La pancia bassa può essere indice di parto anticipato?

(27/07/2015 - 10:45)

Buongiorno, sono a 21+3, gravidanza tranquilla in attesa di una bimba. La mia pancia non si è mai alzata, è sempre stata bassa e ben visibile da subito. Può indicare parto anticipato? La data presunta è il 20 novembre, ultimo ciclo 13 febbraio, bimba sempre podalica. Grazie mille.

Roberta

Cara Roberta,
ogni pancia è perfetta per quel bambino e per quella mamma, non esistono pance basse o alte o troppo piccole o troppo grosse. Non farti influenzare da queste dicerie, spesso è un fatto di conformazione corporea tua personale. L'importante è che tu non avverta segni e sintomi di un parto prematuro (come contrazioni regolari accompagnate da perdite ematiche), ma tranquilla che la pancia bassa non è di certo un criterio da prendere in considerazione.


Contrazioni alla 18 settimana?

(23/07/2015 - 22:50)

Buonasera, sono di 18+3. Questa mattina mi sono recata dalla ginecologa per la visita di routine e poi mi ha fatto la cervicometria. L'utero è a posto, chiuso e nella norma. Quando invece ha controllato il bambino con l'altra sonda, ha visto che c'era una piccola contrazione in atto, ma io non avevo dolori, nulla, e lei mi ha detto che ci può stare, però meglio non averle, e mi ha rassicurato che sicuramente era una contrazione da stress e non riposo e mi ha prescritto il semel 1 cprs al gg. Quando sono tornata a casa ho avuto doloretti al basso ventre, ma non erano contrazioni, o quantomeno a me non sembravano. C'è da preoccuparsi??

Vera

Buongiorno Vera,
inutile negarlo: anche se lievi e saltuarie, le contrazioni, in qualunque epoca gestazionale si avvertano, mettono sempre agitazione.
Le contrazioni sono considerate fisiologiche se sono sporadiche e di lieve entità, se invece sono ripetute, dolorose e si accompagnano a perdite di sangue, anche piccole, è sempre necessario rivolgersi al ginecologo per gli accertamenti. Nel corso del secondo trimestre, piccole contrazioni sono in genere legate ai movimenti del bebè, ma si tratta di una lieve sensazione di indurimento della pancia proprio come hai avvertito tu, non di una manifestazione dolorosa, quindi cerca di stare tranquilla e rilassata in questi giorni, ma non devi assolutamente preoccuparti. Se senti che questi doloretti invece si fanno sempre più frequenti e regolari ti consiglio di rivolgerti nuovamente dalla tua ginecologa.


Si può scegliere di ripetere il taglio cesareo?

(15/07/2015 - 04:39)

Salve, mi chiamo Sonia e sono mamma di un bambino di due che è nato con taglio cesareo di urgenza dopo otto ore di spinte. Adesso sono in attesa del secondo e volevo sapere se si può scegliere di ripetere nuovamente il taglio cesareo per non rischiare complicazioni, visto la prima gravidanza. Grazie

Sonia

Buongiorno cara,
parli con il suo ginecologo per trovare insieme la soluzione migliore per lei e il suo bambino e per valutare un eventuale travaglio di prova. Se lei non vuole può decidere di ripetere il taglio cesareo. A presto!


Finte mestruazioni: è colpa del caldo e dello stress o cosa?

(09/07/2015 - 18:04)

Buonasera, ho un dubbio: le mie ultime mestruazioni sono arrivate sabato 4 luglio con 2 giorni di ritardo nei quali ho avuto dei dolori alle ovaie, quando poi sono venute erano praticamente nulle (di solito le ho più o meno abbondanti) stavolta erano proprio due gocce e mi sono durate solo 3 giorni (mi durano sempre 5 giorni). Premetto che il 20 giugno ho avuto un rapporto non protetto col mio ragazzo. La mia domanda è: è colpa del caldo e dello stress o sono da considerare finte mestruazioni? La ringrazio molto.

Lettera non firmata

Buongiorno cara,
il caldo gioca spesso di questi scherzi, il corpo è impegnato a difendersi per cui una delle prime cose che saltano o che si alterano sono proprio le mestruazioni! Io ti direi di stare tranquilla, certo è che il 20 luglio eri proprio in ovulazione; se non desideri una gravidanza prendi delle precauzioni per stare più tranquilla!


Beta hcg positive o negative?

(03/07/2015 - 10:13)

Salve a tutte, vorrei sapere delle info su BHCG fatto ieri. Il 7 giugno ho avuto l'ultimo ciclo, ovulazione il 19 giugno, giorni fa ho avuto delle macchie tipo perdite rosa e marroni, poi basta... oggi mi sarebbero dovute arrivare, ma ancora nulla.. ieri ho effettuato il bhcg e come risultato è uscio il risultato 10,24... guardando i valori che sono scritti in cartella, dice che 5 nessuna gravidanza. Da 5 a 50 gravidanza di una settimana (io ho 10,24). Ho chiamato il mio dottore, dice che potrebbe esserlo o no... e dice di ripetere tra una settimana il bhcg e vedere se aumenta. Voi che dite? Avete mai avuto questo valore ed era positivo di una gravidanza? Spero di essere incinta... Grazie

Lettera non firmata

Buongiorno cara,
questo è un valore poco chiaro, come il tuo medico posso solo consigliarti di ripeterlo! Il bHCG è un valore che si altera minimamente anche per altri fattori! Ti ricordo che scrivendo qui non hai testimonianze di altre donne, ma solo risposte precise al tuo caso da personale qualificato!


Aumento di peso in gravidanza

(18/06/2015 - 09:47)

Buongiorno Dott.ssa, sono a 15+6 settimane, fino ad oggi ho preso soltanto 500 gr., è normale? Ho la pancia che si vede già abbastanza, ma il peso oscilla sempre. Grazie

Lettera non firmata

L’aumento ponderale in gravidanza è molto soggettivo, e può dipendere fa vari fattori, come la massa corporea materna, una mamma sovrappeso normale che aumenti di meno o la comparsa di nausea e vomito nel primo trimestre che possono addirittura farla dimagrire! Io non so se sia il suo caso, ma non mi preoccuperei; certo è che deve fare attenzione alla dieta, non mangiare per due come le verrà detto spesso, ma avere una dieta sana, varia, ricca di frutta, verdura e fibre, evitando l'alcool e seguendo le indicazioni del suo medico riguardo a carne e insaccati, in caso non fosse immune alla toxoplasmosi. A presto!


Pancia evidente nel primo trimestre

(06/06/2015 - 00:15)

Salve Dottoressa, ho un dubbio che le sembrerà banale, ma vorrei gentilmente un suo parere. Sono alla 12+0, ho preso 2 kg dall'inizio della gravidanza e sono sempre stata sotto peso. Ho un fisico minuto e non sono tanto alta. La domanda è questa: è possibile che io abbia già una pancetta abbastanza evidente? I pantaloni stretti mi danno fastidio, così come la cintura di sicurezza in macchina. Sabato prossimo ho l'eco per la translucenza e spero che vada tutto bene. Grazie per la risposta.

Barbara

Buongiorno cara,
il fatto che la pancina già si veda può essere dovuto proprio al fatto che tu sia così minuta! Ricorda che per affrontare una gravidanza, l'organismo deve stabilizzarsi per cui tu stai mettendo su quei chili che ti mancano per affrontare la gestazione, non preoccuparti, è tutto normale!


Si può partorire naturalmente con uno stent ureterale?

(13/05/2015 - 11:28)

Buongiorno, mi chiamo Veronica e aspetto il primo figlio. Sono alla 30 settimana, il 21 aprile mi sono recata all'ospedale con forti coliche renali e febbre alta, i dottori hanno ritenuto che la soluzione temporanea al problema, per tutelare sia me che il bambino, fosse posizionare uno stent ureterale fino alla fine della gravidanza. Intanto, a parte i fastidi che accetto di buon grado dopo gli atroci dolori delle coliche, un dubbio mi assilla: partorirò naturalmente? Io non credo di farcela, proprio per i fastidi dovuti allo stent e i doloretti al rene, come potrò collaborare in sala parto con la paura che si stacchi il tubicino e che mi prendano le coliche in quel momento, se non qualcosa di peggio? Perdonate il tono ansioso, ma mi preoccupo per questo bambino, ho avuto già tanti problemi. Grazie in anticipo per la vostra gentile attenzione e per un eventuale risposta alle mie perplessità. Cordiali saluti.

Veronica

Cara Veronica,
ogni donna dentro di sè ha la forza e il potere di gestire il travaglio e il parto. Tutto sta nel trovare la tranquillità mentale che possa permetterti di non entrare nel panico e di conseguenza avvertire maggior dolore di quello che effettivamente provi. Nel momento in cui ti recherai in sala parto sicuramente l'ostetrica che ti seguirà potrà darti consigli e informazioni utili alla migliore gestione della tua situazione. Non aver paura che si stacchi lo stent, non è così facile, piuttosto quando sarà il momento di effettuare le spinte sotto contrazione non trattenere il respiro ma cerca di creare un movimento fluido e continuo in sincrono con la tua respirazione, in questo modo non si andrà ad aumentare eccessivamente la pressione endoaddominale. Già da adesso cerca di imparare a gestire il tuo respiro e ad allenarti a creare pensieri positivi, che andrai a reiterare durante il travaglio.