'Con questi sintomi posso essere incinta?' - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, è ormai più di tre mesi che ho un dubbio e spero in una risposta. Faccio un quadro generale, cercando di essere chiara perché il mio dubbio cioè, mi chiedo se può essere che io sia incinta. Ho 18 anni, il ciclo circa dall’età di dodici anni e non è mai stato regolare, ha sempre tenuto a venire in ritardo prima mi veniva ogni trenta giorni all’inizio anche di meno, col tempo ritardava sempre di più ultimamente è successo che mi venisse ogni quaranta giorni quindi è capitato mi saltasse un mese, nel senso che se il ciclo mi veniva agli ultimi del mese mi ritardava e il mese dopo non mi veniva ma mi veniva ai primi del mese dopo ancora(come ho detto tendeva a ritardarmi sempre di più, prima 30 poi 33 poi 40 ecc.),anziché regolarizzarsi.

A questa cosa non ci ho fatto tanto caso, non ci ho pensato più di tanto anche perché prima dei sedici anni non ho avuto rapporti sessuali. C’è stato solo un periodo in cui ho preso del ferro perché ero un po’ carente e anche se avevo dei giramenti di testa molto spesso, non soffro di anemia ho cose del genere. Ho preso anche delle vitamine per un po’ per questo problema, che è normale poi basta.

Oltretutto ho sempre avuto un ciclo abbondante, magari il primo giorno perdite scarse e poi per quattro giorni perdite abbondanti, gli ultimi due giorni massimo perdite marroni. Prima di sottoporle il mio dubbio, voglio farle delle premesse come è giusto che sia. Ho avuto alla fine di novembre un intervento al piede con gesso e conseguenze che ne comporta, punture ecc.. Oltretutto già prima non facevo una vita salutare e questo mi ha creato alcuni problemi dopo l’intervento in questione, nel senso che facevo spesso “baldoria” durante i primi anni di adolescenza, diciamo che mi piaceva molto divertirmi. Fatto sta che già l’anno prima dell’intervento, che ho programmato dopo avendo questo problema che dovevo risolvere, non stavo più via di casa due giorni, anche adesso è difficile che capiti, a novembre c’è stato appunto questo intervento e adesso sto facendo ancora fisioterapia ma penso di essere sulla buona strada.

Purtroppo ho alcuni problemi da quando sono piccola anche in famiglia, ovviamente non per causa mia e comunque, come le dicevo sto cercando di stare tranquilla ci provo. Tutto questo centra in quanto può incidere e sarete voi a giudicare, tuttavia se sottopongo il problema è perché un dubbio ce l’ho ovviamente (se fosse totalmente dovuto a questi problemi mi sembrerebbe strano, per precisione ritenevo ugualmente giusto diglielo.

Lasciando perdere le premesse, la cosa più strana che ho notato che due mesi fa mi ha fatto venire il dubbio che fossi incinta è che ho il seno strano cioè, mi sembra un po’ ingrossato non tantissimo e all’inizio non mi faceva neanche molto male, ora è sempre più duro e mi fa anche male ho la seconda scarsa, non è difficile notare l’aumento. In più, come dicevo da tre mesi a questa parte, ho il capezzolo enorme cioè l’aureola mi si è ingrossata sempre di più, è piena di puntini ma piena, ne ho anche alcuni un più piccoli che circondano il capezzolo, che è più sporgente e più grande, mi si sono ingranditi molto.

Ma se non sono incinta non capisco come mai questo cambiamento in poco tempo, non mi era mai successo ma anche quando non ho il ciclo ce li ho così, io non noto differenza, anzi l’ho notato subito poco dopo un rapporto a rischio (avuto il 20 gennaio), come le ho detto si sono ingranditi sempre di più e, mi son venuti sempre più puntini e sono gonfi (non penso sia dovuto alla crescita, mi sembra strano tutto di colpo). Ho notato altre cose strane in questi mesi dopo quel rapporto, ma le ho detto la cosa più evidente, proprio per la premessa di prima. È da tre anni che ho rapporti sessuali ma una cosa del genere non mi era mai successa, spero di chiarire questo dubbio una volta per tutte. Ho avuto il ciclo tre volte e per questo, che non ho fatto un test di gravidanza, ma il dubbio mi è restato perché tutt’ora noto differenze.

Dopo quel rapporto ho pensato di essere incinta, per paura o non so che altro non ho fatto nessun test, come le ho detto poi ho avuto il ciclo ai primi di febbraio. A questo punto farei un test perché se ho il dubbio dopo più di due mesi e ora che me lo tolga ma poi dico mi è venuto il ciclo quindi, che lo faccio a fare. Comunque sia ho intenzione di fare una visita ginecologica non so quando, ma la faccio. Le dico altre cose sperando serva, per esempio tre volte mi è capitato di bere alcolici e vomitare (lo trovavo sgradevole come), oppure, tachicardia (che mia madre ha ma lei soffre di tiroide, io fumo anche e quando facevo le punture di eparina che sono vasodilatatore, mi veniva, mi capitava ancora anche dopo), ma non penso centri essendo passati un po’ di mesi dalle punture, mi capita molto raramente, ma ci son stati tre giorni, la sera ho avuto giramenti di testa per un po’, o dolori strani alla pancia, stitichezza, pancia gonfissima anche se comunque mi scaricavo e altre cose. Gli ultimi due cicli quello di febbraio (dopo il rapporto) e di marzo, molto stranamente mi sono venuti perfetti, pochissimo mal di pancia e tra l’altro mi sembra siano stati più brevi, cosa alquanto strana per me, invece questo ultimo di aprile mi è venuto un po’ in ritardo e con dolori, l’unica cosa è che mi è venuta una goccia di sangue chiaro e, poi subito dopo sangue abbondante boh.. tutti e tre mi son sembrati diversi.

Comunque so anche che si può essere incinta e avere perdite simili al ciclo (mia madre con me ha avuto una minaccia d’aborto all’inizio, quindi ha scoperto dopo la gravidanza) non so, le elencherei tutto ma forse non serve a niente, comunque per aiutarla posso spiegarle anche il rapporto in questione (tra l’altro avuto poco prima dell’ovulazione) e i sintomi nel dettaglio cioè, brevemente ho avuto il rapporto il 20 gennaio, come dicevo e non mi era mai successo di avere un rapporto non protetto poco prima dell’ovulazione, ho notato da quel momento, le cose che le dicevo ma poi il ciclo mi è venuto, il resto lo sa.

Il rapporto comunque è avvenuto ovviamente con il coito interrotto (a volte non è bello, come in questo caso). Dopo poche ore dal rapporto, ho sentito come una leggerissima fitta all’ovaia sinistra, il giorno dopo ho iniziato ad avere le perdite bianche e sono durate tre giorni circa, in più mi sentivo calda, urinavo di più e altre cose anomale. Non so dirle se le perdite erano più abbondanti del solito e l´ovulazione diversa, premetto che fino a quel momento non sapevo quasi cos’era l’ovulazione. Se ho fatto male i calcoli con il ciclo mi farebbe solo un favore nel dirmelo, anche qualsiasi altra cosa.

Il rapporto non è stato solo uno, a grandi linee prima c’è ne stato uno con il preservativo, poi quello senza perché abbiamo deciso così, ma mi è sembrato non molto sicuro; cioè non nel senso se volesse o no, nel senso che potevamo comprarli, ma ci è andato bene così e a me non cambiava più di tanto. Mi son fidata ma mi è sembrato un po’ tra le nuvole, tra l’altro dopo un po’ lo facevamo mi ha chiesto se poteva venirmi dentro, io ovviamente ho detto di no e se l’avesse fatto avrei preso la pillola del giorno dopo, so che è una cavolata questa e lui comunque prima di venire è uscito poi è venuto subito, se fosse entrato qualcosa in teoria doveva accorgersene.

Ora, oltre al seno sempre più duro e dolorante, io mi vedo la pancia più grossa come un rigonfiamento cioè a partire da sopra al pube, mi sembra anche più dura, si gonfiava ancora di più in certi momenti ora il rigonfiamento sembra più fisso; mi scarico ma è come se avessi l’intestino ritardato. Poi a volte sentivo proprio cioè, i rumori che vengono dalla pancia specie dei brontolii. Un giorno dopo essere stata seduta per un po’ con le gambe davanti alla pancia, avevo un dolore abbastanza forte al fianco e prendeva anche davanti e l’inguine, è durato un bel po’ ed era abbastanza forte. In più io di solito ci metto un po’ ad addormentarmi invece adesso mi sembra di fare meno fatica, dormo di più.

Sono tante le cose, poi sempre dolorini strani non localizzati. Sono tante le cose, ora ho un leggero mal di pancia e deve venirmi il ciclo ma le cose che le ho detto persistono comunque, questo è quanto. So che non può sapere se sono incinta o meno, ma sicuramente ne sa di più di me, la prego se può, di dirmi quanto più le è possibile. Spero che possa darmi alcune risposte, spiegazioni. Mi scuso per essermi dilungata troppo, in attesa la ringrazio in anticipo e le porgo i miei, Cordiali saluti.

Cara ragazza, il coito interrotto non è affatto sicuro, e non solo perché l’uomo deve essere molto attento e preciso così da uscire prima di eiaculare, ma anche perché le secrezioni del pene durante tutto il rapporto (anche prima dell’orgasmo), possono contenere piccole quantità di sperma. Per questo anche se il partner esce in tempo, il rischio c’è ugualmente.
Dunque è sempre meglio utilizzare il preservativo, specialmente se il rapporto avviene vicino al periodo ovulatorio.
I sintomi da lei descritti possono essere riconducibili ad una gravidanza, ma come ha detto anche lei, l’unico modo per togliersi il dubbio è fare un test. Purtroppo, nonostante le tante puntualizzazioni da lei fatte, non posso fare nessuna diagnosi così. Consiglio quindi di fare un test al più presto e di prenotare subito anche una visita ginecologica, così anche se non fosse incinta, uno specialista potrebbe visitarla e fare un’ecografia magari, così da capire meglio quale potrebbe essere il problema. Resto comunque a disposizione, mi faccia avere notizie. Cordialmente.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ostetrica