Julia Elle, influencer, attrice e cantante molto nota su Instagram, ha partorito il suo terzo figlio: è una bambina e si chiama Chiara. Insieme al marito, il designer Riccardo Macario, Julia Elle (nota anche con il nickname di Disperatamentemamma, dal nome della webseries che l’ha resa celebre al grande pubblico), ha raccontato la sua gravidanza sin dai primi momenti, tra gender reveal e la scelta del nome della piccola affidata ai followers tra una rosa di preferiti.

View this post on Instagram

Un post condiviso da Julia Elle (@disperatamentemamma)

Julia Elle, che ha già due figli avuti da una precedente relazione, ha raccontato tutti i passaggi della gravidanza e, nelle Instagram Stories, ha anche svelato qualche piccolo dettaglio del parto: arrivata a 40 settimane di gestazione e alla data presunta per l’arrivo della bambina, Julia è arrivata in ospedale dopo la rottura delle acque, senza contrazioni e convinta di dover fare un’induzione. In realtà, dai primi racconti sulla nascita della bambina pubblicati sul social, l’influencer ha confermato che non c’è stato bisogno di procedere medicalmente e che la piccola è nata precipitosamente e senza bisogno di altri aiuti.

Georgette Polizzi e il dolcissimo video che annuncia l'arrivo di una bambina

Chloe e Chris, i bambini di Julia Elle, sono stati coinvolti sin da subito nell’arrivo della sorellina e hanno dal canto loro ricevuto delle lettere da parte della madre, che ha scelto di lasciare loro dei messaggi per renderli partecipi della nascita di Chiara durante la sua permanenza in ospedale.

Nelle Storie di Instagram, l’influencer sta mostrando live i primi momenti di vita della bambina, che – come ha raccontato in diverse occasioni – è stata molto cercata da lei e suo marito, una ricerca che per diversi mesi non ha dato i risultati sperati.

"Siamo finalmente in 3!": Giulia Lamarca è diventata mamma di Sophie

Nel corso della gravidanza Julia ha raccontato diverse volte di essere stata giudicata per il suo corpo, per le sue forme e per il peso acquisito in gravidanza: con post e storie ha cercato di normalizzare il tema, come hanno fatto anche diverse colleghe prima di lei, per far capire che non esiste un punto di riferimento o un termine di giudizio univoco per parlare di corpi, soprattutto di quelli delle donne incinte.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Mamme VIP