Tempistica per andare in ospedale in caso di rottura acque - GravidanzaOnLine

Tempistica per andare in ospedale in caso di rottura acque

Valentina

chiede:

Buonasera,
sono una ragazza alla prima gravidanza. Ho letto che talvolta, in caso il travaglio inizi con la rottura delle acque e in concomitanza si avessero anche delle contrazioni, c è il rischio anche se remoto di prolasso del funicolo.
Mi chiedevo quindi, in caso il mio travaglio iniziasse proprio in questo modo, se potessi recarmi all’ospedale con questa modalità: vado a piedi fino al parcheggio della mia auto (circa 3 minuti), faccio il viaggio in auto seduta per raggiungere l’ospedale da me scelto (distanza circa 30 minuti. Ovviamente non guiderei io l’auto ma mio marito), arrivo in ps.
Va bene o c è il rischio di prolasso del funicolo? Dovrei chiamare l’ambulanza in caso il travaglio iniziasse con rottura delle acque e contrazioni?
Al corso preparto non ci hanno detto nulla circa la possibilità di prolasso del cordone, hanno solo detto che in caso di rottura delle acque si deve andare in ospedale subito ma con calma (non in ambulanza), ma ora sono un po’ preoccupata.

Cara Valentina,
il prolasso del funicolo è un’eventualità molto rara in una gravidanza fisiologica con feto a termine e presentazione cefalica, motivo per cui non è necessario il ricovero immediato in ospedale in caso di rottura delle membrane; in ogni caso lei faccia come si sente più serena.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ostetrica