Gas anestetici - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Egregio Prof. Capogna, La ringrazio per la sua risposta, le chiedo
gentilmente solo una precisazione visto che lei ha parlato solo di
protossido ma che noi non utilizziamo più nelle nostre sale operatorie,
non sono stati effettuati studi sul sevorane e sul desfluorane? Non si
conosce niente sull’effetto di questi gas? La ringrazio fin da ora.
Cordialmente

Gentile Elisa, il sevorane e il desflurane sono eliminati principalmente dalle vie aeree e
hanno un ridottissimo destino metabolico interno. Attualmente si reputano
più “dannosi” per il feto i fattori ambientali (microclima inadeguato),
relativi allo stress o tutti quei fattori che modifichino il flusso
placentare (ad esempio una ipotensione materna molto grave e prolungata, un
deficit cronico di perfusione uterine, ecc) rispetto ai possibili effetti di
poche molecole di anestetico, anche se inalate cronicamente. I vapori
anestetici da lei citati sono poi usati nella corrente pratica clinica negli
interventi di chirurgia fetale in utero… Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Anestesista