Formicolio dopo epidurale - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
vorrei chiederle una cosa… 14 mesi fa ho subito un cesareo. Mi hanno praticato l’anestesia epidurale, ma al momento della puntura ho avvertito
ad una gamba 2 scosse elettriche fortissime… all’altra addirittura 4. Ho
detto tutto ciò ma mi hanno risposto che non era normale…
Dopo circa 2 ore ho notato che il piede sinistro si era gonfiato, si
muoveva solo e soprattutto non potevo nemmeno sfiorarlo senza che mi
facesse dolore.
Ora a distanza di questi 14 mesi continuo ad avere pochissima sensibilità
a questo piede… tra l’alluce e metà piede.
Mi può spiegare gentilmente cosa potrebbe essere successo dal momento
che tutti non hanno saputo darmi una spiegazione?? La ringrazio,
distinti saluti

Gent.ma signora Annalisa,
avvertire una parestesia (“scossa”) nel corso della procedura di inserimento
del cateterino epidurale è abbastanza comune e dipende da molteplici fattori
(gravidanza, tipo e materiale del cateterino usato, aumento ponderale, ecc). È comunque un fenomeno di nessuna importanza clinica che non provoca alcun
danno né effetto secondario.
Il suo caso mi sembra diverso, sia per il fatto che ne ha avvertite più di
una, sia per il fatto che poteva muovere il piede a sole due ore dopo
l’anestesia. Il gonfiore al piede poi mi sembra non legato al fenomeno delle
parestesie, mentre lo potrebbe essere la diminuzione di sensibilità a
qualche mese di distanza. Tenga però presente che questi sintomi possono
comparire dopo l’intervento di taglio cesareo anche indipendentemente
dall’anestesia.
In conclusione, i dati che mi offre sono troppo pochi e troppo vaghi per
poter fare in modo che io Le possa dare un parere.
Se abita a Roma può contattarmi per una consulenza o può continuare a
scrivermi in modo privato (per rispetto alla sua privacy) fornendomi dei
dati più approfonditi, all’indirizzo del mio dipartimento di anestesia che
troverà sul nostro sito www.cittadiroma-anestesia.it. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Anestesista