Eparin solfato prima e dopo parto cesareo - GravidanzaOnLine

Eparin solfato prima e dopo parto cesareo

Anonimo

chiede:

Egr. Prof., ho assunto la compressa di clarema 120
a rilascio prolungato per 3 mesi per un edema vulvare. L’ho sospesa da qualche giorno perché devo fare il cesareo venerdì
30 aprile. Praticamente sarebbe una settimana esatta di sospensione al
giorno dell’intervento. Ho paura di avere problemi di trombosi, anche se il
mio ptt è stato sempre nella norma, solo il fibrinogeno lievemente e
raramente più in la. Ho problemi di allergie, non accertate ma dagli episodi avuti comunque
crisi allergiche. Riguardo l’eparin solfato sospeso potrei avere problemi
di trombosi, rischio più di altre emboli? Per favore, mi risponda il prima
possibile, sono in ansia… grazie

Gentile signora, Le rispondo, ma non capisco proprio perché spedisca le sue
domande sul web invece di chiedere all’equipe medica che dovrà operarla!
A quale trombosi si riferisce (vulvare? Degli arti inferiori?)? Se il motivo
per cui ha preso le compresse sono “l’edema vulvare”, non dovrebbe temere
nulla.
La profilassi della trombosi perioperatoria viene eseguita sui soggetti a
rischio (ed io non posso sapere se lei lo è, non avendola visitata né viste
le sua analisi) con farmaci che sono eparine a basso peso molecolare o
frazionate (sono iniezioni sottocutanee) ma la decisione andrebbe presa dal
suo ginecologo.
Il fibrinogeno è una proteina del sangue che contribuisce al processo di
coagulazione e normalmente il suo contenuto nel sangue aumenta durante la
gravidanza.
Se vuole stare veramente tranquilla Le consiglio di parlare (e non scrivere)
con il suo ginecologo di fiducia o con qualcuno dei medici dell’equipe che
la opererà.
Tantissimi auguri!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Anestesista