Cistite dopo il parto: come risolvere il problema? - GravidanzaOnLine

“Come evitare che una cistite peggiori dopo il parto?”

Miryam

chiede:

Salve, ho partorito con parto naturale e ho avuto qualche punto di sutura. Ho ancora le lochiazioni e uso gli assorbenti in cotone. Credo, però, che mi stia venendo la cistite: ho dolore nella zona del clitoride anche quando faccio la pipì. Considerato che dovrò ancora continuare a usare gli assorbenti, cosa posso fare (oltre ad assumere Monuril) per evitare che la cosa peggiori? Grazie per la risposta.

Salve, le lochiazioni sono fisiologiche fino a 6 settimane dal parto e i punti di sutura si riassorbono dai 40 ai 60 giorni dopo il parto. Spesso gli assorbenti possono creare irritazione o fastidi come cisitite e candida, ma anche i punti di sutura paraclitoridei posso dare problemi: il mio consiglio è quello di rivolgersi in primo luogo alla sua ostetrica di fiducia o al suo ginecologo ed esporre questo suo problema per avere la diagnosi e la terapia più corretta, con una valutazione approfondita della cicatrice perineale; in secondo luogo, potrebbe optare per assorbenti ancora più delicati come quelli lavabili biologici e, come sta già facendo, cambiarli spesso. Inoltre, una corretta e abbondante idratazione potrebbe aiutarla sia per il fastidio che sente sia per migliorare l’apporto idrico, fondamentale nel puerperio per una buona ripresa della propria salute.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ostetrica

Categorie