Tinte senza ammoniaca | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho fatto una tinta con ammoniaca all’inizio della gravidanza, non sapevo fossi incinta. Ne ho fatta una settimana fa, ero all’ottava settimana, senza ammoniaca. Ci sono problemi a fare tinte senza ammoniaca? Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Buongiorno Moira e congratulazioni per il lieto evento!
Purtroppo non sapendo di essere incinta non è una sua colpa l’aver eseguito una tinta per i capelli “classica”. Il consiglio che maggiormente viene sottolineato, soprattutto nel primo trimestre di gravidanza (durante il quale si verifica lo sviluppo fetale nella sua quasi totalità), è di farsi fare tinte a base di coloranti naturali, prive quindi di quelle sostanze chimiche dannose che potrebbero arrivare al feto attraverso la placenta (ammoniaca, parabeni, resorcina), applicando il prodotto evitando il contatto con il cuoio capelluto.
Detto ciò si può ampliare questo discorso sottolineando il divieto di eseguire la permanente ai capelli (tecnica ricca di acidi che penetrano nel capello) anche in gravidanza avanzata.
Se in più volessimo dare indicazioni più generiche, bisognerebbe porre attenzione anche nell’utilizzo eccessivo di solventi (come quelli per rimuovere lo smalto alle unghie), specialmente nel primo trimestre di gravidanza, suggerendo un eventuale uso all’aria aperta o in stanze molto arieggiate.
Spero di averLe dato consigli utili per Lei e da poter suggerire in futuro anche alle Sue amiche!
Cordiali Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica