Tutti gli ospedali italiani praticano lo skin to skin? - GravidanzaOnLine

“La pratica dello skin to skin viene praticata in tutti gli ospedali italiani?”

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottoressa, le scrivo perché ho sentito parlare dello skin to skin, ovvero di favorire il contatto tra la pelle del bambino e la mamma subito dopo la nascita.

Io ho apppena saputo di essere incinta e quindi – se tutto andrà bene – mancano diversi mesi al parto, ma mi stavo chiedendo se si tratta di una “pratica” che in Italia viene fatta da ogni ospedale o se bisogna richiedere esplicitamente la cosa. La ringrazio per la risposta.

Salve, la pratica dello skin to skin è ora abbastanza comune in molti ospedali italiani in quanto sono emersi numerosi studi a sostegno di questa pratica, tanto da renderla un’evidenza scientifica positiva.

Consiglio tuttavia, di scrivere nel piano del parto questo suo desiderio, in modo tale che le ostetriche e i ginecologi della sala parto lo sappiano.

Inoltre, di solito è possibile visitare le sale parto in gravidanza e, durante la visita, potrebbe chiedere alle ostetriche se permettono di fare lo skin to skin per almeno due ore. In questo modo saprà se l’ospedale che ha scelto è favorevole o meno a questa pratica e, nel caso, decidere di rivolgersi altrove.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ostetrica

Categorie