Seno livido e dolorante | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent.ma Dottoressa, ho 28 anni e sono all’11a settimana dall’ultima mestruazione, in attesa del mio primo figlio. Oltre ad avere sintomi vari quali ipersensibilità agli odori (mio marito mi chiama “sciacallo”!!) e nausea che mi impedisce di mangiare alcunché dopo le 16, le scrivo per un problema fastidioso al quale non so trovare risposta. Il mio seno, che era abbastanza piccolo (una 2a, ma sono minuta di costituzione), è finora aumentato normalmente di 1 taglia, ma è livido (blu-violaceo) e dolorante, al punto che di notte mi sveglio per il dolore appena mi muovo. Non riesco più a utilizzare la spugna sotto la doccia, ed anche il getto della stessa è molto fastidioso se sfiora il seno. Avrei due domande: so che il seno diventa dolorante, ma così tanto (ed i lividi) è normale? Se lo è, c’è qualcosa che posso fare per calmare un po’ il dolore? Specifico che sono una cooperante e per il mio lavoro vivo stabilmente in Burkina Faso; ora, il mio ginecologo (burkinabé) mi ha detto che non sa “come si comporti la pelle bianca” e quindi non sa dirmi se il colore sia normale… La ringrazio della risposta che vorrà eventualmente darmi. Cordiali saluti!

Gentile signora,
la gravidanza causa delle notevoli modificazioni a carico di tutto il corpo di una donna, ed il seno è uno dei primi bersagli più sensibili.
Infatti i sintomi di cui mi ha parlato, sono tipici fin dalle prime settimane di gestazione.
La colorazione livida del seno è meno frequente rispetto al dolore, ma anche questa è riferita da molte donne in dolce attesa.
Questo perché il reticolo venoso si ingrossa per permettere il passaggio del maggior volume di sangue e lo strato adiposo sottocutaneo diminuisce rendendo più evidenti le vene, che assumono un aspetto ed una colorazione simile a dei capillari rotti.
Per limitare il dolore, provi a alternare degli impacchi caldi ad altri freddi… dovrebbe avere giovamento.
Se la situazione dovesse diventare insopportabile però, chieda al suo ginecologo che eventualmente potrà prescriverle dei rimedi meno “naturali”.
Intanto le auguro una buona serata.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica