Piccole contrazioni uterine: cause e rischi - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, sono una ragazza di 20 anni, poco tempo fa a 15 settimane ho avuto una minaccia di aborto perchè delle persone mi hanno alzato le mani addosso. Da quel giorno, dopo essere stata in ospedale, mi hanno dato il buscopan e lo devo prendere fino al 19 settembre che avrei il controllo. Mi hanno detto che non dovrei muovermi, dovrei solo stare a riposo a letto o divano, perché avevo contusione della parete addominale e qualche contrazione con utero contratto e poi subcontratto, ora però la sera più spesso che durante il giorno sento che la pancia nella parte bassa mi si indurisce e poi mi prendono tipo delle piccole fitte alla schiena nella parte bassa… Non so cosa sia e il motivo per il quale ancora non mi siano passati i sintomi… Con questo volevo chiederle se sa di cosa si tratta e se mi devo preoccupare, e se c’è la possibilità che i medici mi facciano partorire prima del previsto, tipo al 7 mese, se mi continuano questi sintomi. Spero di essere stata chiara nello spiegare la situazione. Grazie aspetto con ansia una sua risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Buongiorno,
anzitutto vorrei rassicurarla rispetto ai sintomi che ha descritto accuratamente. Può essere assolutamente normale avere dei piccoli dolori addominali alla sera sin dalle prime settimane di gravidanza poiché l’utero si sta ingrandendo per “fare posto” al bambino che sta crescendo. In più l’utero, essendo un muscolo, a fine giornata reagisce come tutti i muscoli del corpo umano “tirandosi” e facendo un po’ male se ci si è mosse, anche non tanto, durante il giorno. È come quando si fa una corsa e alla fine si percepisce l’indolenzimento ai polpacci: l’utero risponde allo stesso modo con i nostri movimenti.
Continui a seguire la terapia prescritta secondo le indicazioni del medico.
Naturalmente questa situazione non va ad influire sull’epoca del parto poiché la sua può essere una condizione di normalità che andrà scomparendo col tempo. Mantenga il riposo, eviti di fare grossi sforzi (portare borse della spesa, fare troppe volte le scale) e, per una volta, sarà giustificata nel chiedere aiuto a parenti per le faccende domestiche!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica