Parto naturale o cesareo | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buonasera. Ho 28 anni e quando sono nata ho avuto displasia congenita bilaterale delle anca, conclusa con intervento. Adesso sono incinta di 33 settimane e volevo sapere se il parto naturale comporta delle conseguenze sulla mia salute o devo fare il cesareo! Grazie

Carissima futura mamma, in generale le problematiche ortopediche non sono un’indicazione assoluta al taglio cesareo programmato. Tuttavia è necessaria un’indagine approfondita del tipo di intervento effettuato, magari effettuando una consulenza ortopedica, per controllare se quella chirurgia abbia comportato o meno una insufficiente ampiezza del canale del parto, nella statica e nella dinamica del bacino: in questi casi il bambino faticherebbe a passare e anche le spinte sarebbero più faticose per la mamma, per cui il taglio cesareo è raccomandato. Se invece l’intervento non ha modificato il bacino in questo senso, è possibile che vengano date indicazioni al parto per via vaginale, possibilmente con alcuni accorgimenti sulle posizioni da tenere durante le spinte. Rimango a disposizione per ulteriori informazioni,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica