Anonimo

chiede:

Salve! Sono incinta al terzo mese e mi è capitato di leggere sul web del parto con ipnosi che, da quanto ho letto, consente di partorire con meno dolore. Non ho ben capito come si svolge e, soprattutto, se sia una pratica adottata come standard negli ospedali: può darmi qualche informazione in più? La ringrazio.

Salve signora, si tratta dell’hypnobirthing, ovvero un metodo che non promette meno dolore ma la gestione consapevole dello stesso. Si basa sull’autoipnosi e per questo è tenuto da psicologi specializzati. Si tratta quindi di tecniche che le verranno trasmesse e insegnate prima del parto, in modo che lei possa poi utilizzarle indipendentemente dall’ospedale in cui partorirà.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ostetrica

Categorie