Perché non bisogna litigare davanti ai figli - GravidanzaOnLine

“Quando io e mio marito litighiamo mio figlio piange: cosa devo fare?”

Anonimo

chiede:

Buongiorno, io e mio marito (purtroppo) litighiamo spesso: tra noi le cose non vanno molto bene. Quando litighiamo, però, mio figlio (che ha quasi due anni e mezzo) piange sempre. Cerchiamo di discutere anche a voce bassa ma lui comunque avverte che c’è qualcosa che non va e piange. Sono preoccupata perché ho paura che gli stiamo creando dei problemi e che, magari, possa crescere con qualche turba o insicurezza. Cosa posso fare? Non discutere o litigare, per ora, è impossibile.

Salve signora, tutti i bambini hanno il diritto e il bisogno di vivere in un ambiente familiare sereno. Per il suo bene e il vostro penso che sia utile l’aiuto di uno specialista familiare che vi possa aiutare a trovare un punto d’accordo. A volte si discute presi dalla stanchezza di una giornata lavorativa o per futili motivi e ciò va a danneggiare l’equilibrio familiare. È bene discutere sempre non in presenza dei figli e mostrarsi comunque rispettosi dell’altro: i bambini sono perfettamente in grado di captare se in casa si vive costantemente in tensione. Prendetevi del tempo lei e suo marito e provate a trovare un punto di accordo riscoprendo anche quello che vi ha fatto innamorare dell’altro.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pedagogista

Categorie