Il peso del bimbo incide sul parto? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono Maria, prima di tutto volevo ringraziare di cuore l’ostetrica sig. Darchi per avermi risposto subito. Poi volevo farle un’altra domanda: la mia ginecologa mi ha detto che i problemi avuti nei precedenti parti erano causati dal peso delle mie bimbe, quindi se questa bimba dovessi avere lo stesso peso (più di quattro chili) il parto potrebbe essere lento (tre gg. con gel e ossitocina)? E poi volevo sapere se una bimba che pesa per esempio tre chili e due, si incanala prima nell’utero o il problema ci potrebbe essere comunque? Grazie mille

Cara Maria,
non sono del tutto d’accordo con la tua ginecologa, perché se non ricordo male il tuo problema era che i travagli non partivano da soli e su questo non influisce il peso del bambino. Inoltre, in alcuni casi i bambini piccoli, avendo più spazio, possono assumere posizioni errate e dare più problemi in travaglio.
In parole povere ci sono bambini grossi che nascono velocemente come bambini piccoli che nascono con più difficoltà e viceversa.
La cosa importante per te in questo momento, a mio avviso, è cercare di vivere questa gravidanza nel modo più sereno possibile.
Comunque, se vuoi, per prepararti al parto ed evitare di dovere fare una terza induzione potresti provare con la terapia omeopatica: a cominciare circa dalla 34esima, 3 granuli di caulophyllum 5ch e 3 granuli di arnica 5ch la mattina appena sveglia e la sera prima di dormire, lontano dai pasti e dall’esserti lavata i denti.
Inoltre dopo la 37°settimana avere rapporti completi con tuo marito potrà aiutare il collo dell’utero ad ammorbidirsi e a stimolare le contrazioni.
Mi auguro di esserti stata utile. Un enorme in bocca al lupo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica