I primi spostamenti del neonato - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono alla 25^ settimana di gravidanza, ed il parto è previsto per il 3 gennaio: ho un dubbio riguardo al momento delle dimissioni. Partorirò in Ospedale, zona vicino mare, mentre io vivo nell’entroterra a 700 metri di livello sul mare. Considerata la differenza di altitudine e il periodo invernale, è sconsigliato far affrontare al neonato dopo pochi giorni di vita uno spostamento così? Avrei la possibilità di organizzarmi per restare il tempo necessario in zona, e posticipare il ritorno a casa più avanti se questo può essere consigliato per il benessere del neonato. Grazie,

Cara Anna, in genere gli spostamenti non creano grossi disagi ai bambini nati sani e a termine, soprattutto se non si superano i 2000 metri di altitudine. Posso consigliarle comunque di salire verso casa lentamente, evitando sbalzi d’altitudine. Per la temperatura, vesta il piccolino a strati in modo da poterlo coprire man mano che la temperatura scende. Per quando poi scenderete dall’auto potrà utilizzare, oltre ad una cuffietta di lana, una tutona di quelle adatte per riparare dal freddo e dal vento i più piccolini. Rimango a disposizione per ulteriori informazioni,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica