Extrasistole e tachicardia | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buonasera, sono una ragazza di 21 anni che quasi un anno fa è sta operata per tachicardia ventricolare e flutter atriale, l’operazione è andata bene.. ma ancora assumo antiaritmici per calmare le elevate extrasistole ventricolari. Vorrei sapere se per un eventuale gravidanza oltre a sospendere i farmaci potrei fare una gravidanza normale o le extrasistole comporteranno problemi al piccolo/a.. e se potrei fare un parto naturale! Grazie anticipatamente per la risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Buongiorno,
per alcuni farmaci antiaritmici non esistono studi approfonditi rispetto alla gravidanza, anche se a volte può essere sufficiente ridurne il dosaggio per limitare gli eventuali effetti collaterali. Il mio consiglio primario è quello di rivolgersi al Suo medico di famiglia per chiedere ulteriori informazioni a riguardo.
In gravidanza può essere un fenomeno normale avere extrasistoli poiché il diaframma sollevato per la crescita dell’utero provoca più facilmente il disturbo del ritmo, quindi tale evento non provoca problemi al Bambino; non conoscendo approfonditamente la Sua situazione non posso darLe certezza circa la Sua possibilità o meno di partorire naturalmente, anche se le extrasistoli in generale non creano gravi problemi durante il travaglio, quindi anche per questo dettaglio suggerisco di affidarsi al proprio curante.
Buona giornata e buona fortuna!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica