Esito esame istologico a seguito di conizzazione - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, Vi scrivo perché ho 31 anni e sono molto preoccupata per una mia futura gravidanza. Dal momento che mi è stato riscontrato un CIN 1-2 sono stata sottoposta ad un intervento di lletz (cosi credevo). Ieri ho ritirato l’esame istologico da cui si è evinto che avevo un CIN 2-3 e che quindi sono stata sottoposta a conizzazione il cui campione misura 4 cm lunghezza x 1,5 di altezza. Nel referto c’è scritto: Cervicite cronica, poliposa. Metaplasia squamosa matura e focale displasia di grado moderato-severo estesa anche ad alcuni sfondati ghiandolari. La ginecologa dell’ospedale mi ha detto solo di fare il pap test tra 3 mesi ma io sono preoccupatissima a riguardo. Non ho ancora figli, e non so se potrei avere problemi. Non mi ha prescritto nessun farmaco, lavanda, ovuli. Non so cosa sia la cervicite e non so se debba assumere qualcosa. Spero possiate aiutarmi. Grazie

Carissima, non si preoccupi troppo. Il termine cervicite significa “infiammazione del collo dell’utero”, essa può essere benigna (non portare a nessuna conseguenza pericolosa) oppure maligna (le cellule modificate potrebbero trasformarsi in un tumore). L’intervento che ha subìto è servito per togliere un iniziale tumore sul collo dell’utero e viene eseguito togliendo con il laser una parte della cervice. Una volta effettuata la conizzazione, non deve fare nessuna terapia speciale, né tantomeno lavande, deve solo ricordarsi di rifare il pap-test alle scadenze che la sua ginecologa le ha raccomandato. Nella quasi totalità dei casi, questo intervento non intacca la fertilità: non ci sono quindi problemi per una futura gravidanza.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica