Anonimo

chiede:

Salve, le scrivo per sapere se bisogna avere qualche accortezza dopo il parto in caso di episiotomia. Cosa bisogna fare e come “curare” la ferita? La ringrazio per l’attenzione.

Buongiorno signora, il perineo che ha vissuto un episiotomia richiede cura, attenzione e riposo. Si consiglia di cambiare spesso l’assorbente, fare il bidet con sola acqua e tamponare bene la zona per mantenerla asciutta.

Se possibile, sarebbe opportuno trascorrere del tempo senza biancheria intima e soprattutto senza assorbente, magari stando a letto su un panno o un telino assorbente: le ferite guariscono meglio se esposte all’aria e l’ambiente caldo umido creato dall’assorbente può ostacolare la guarigione.

Per le prime settimane eviti di sollevare pesi e trascorra la maggior parte del tempo seduta o sdraiata, non ponendo troppo peso sulla ferita. Una camminata e del movimento dolce favoriscono la circolazione locale, che a sua volta aiuta la guarigione, ma ascolti i segnali del suo corpo, senza sforzare.

Se riuscisse a trovare un’ostetrica esperta in assistenza al puerperio le potrebbe consigliare metodi naturali per la cura della ferita, come i bagni perineali con erbe o sali e oli essenziali. Un’ostetrica potrà aiutarla anche a entrare in contatto con la sua ferita, insieme a lei potrete guardare il perineo e capire che esercizi e attenzioni possono aiutarlo a ritrovare il suo normale benessere.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica

Categorie