Anonimo

chiede:

Buongiorno, mi chiamo Annalisa, ho 30 anni e sono alla mia prima gravidanza. Precisamente sono a 6+3 settimane. Essendo ipotiroidea da ormai 5 anni, ieri ho fatto un controllo endocrinologico con un’ostetrica dell’ospedale che mi segue per verificare che la terapia in atto andasse bene oppure fosse da modificare il dosaggio e inaspettatamente, mi ha fatto anche un’ecografia dove si è visto l’embrione ed il battito. Questa mattina avevo comunque l’appuntamento con la ginecologa che mi ha rifatto l’ecografia e mi ha detto che il battito era flebile, ma non mi ha detto altro se non che mi vuole rivedere la prossima settimana. Ora la mia domanda è questa: è possibile che da un giorno con l’altro le cose siano cambiate? Inoltre è una cosa normale oppure è presagio di un possibile aborto? Ringrazio per la risposta

Salve Annalisa,
l’ecografia dipende da 3 fattori: dalla macchina usata, dall’operatore che la esegue e dal “paziente”, quindi io fossi in lei non mi allarmerei, perché potrebbe esserci stata anche una semplice variazione del volume del battito causata da uno strumento diverso dal primo utilizzato.
Inoltre ad un’epoca gestazionale così precoce, il battito cardiaco fetale non è così veloce e prorompente come a gravidanza avanzata (dove arriva anche a 140-150 battiti al minuto), ma si aggira intorno alle 100 pulsazioni.
Dunque non è un segno indicativo di aborto imminente. Tenga bene a mente questo e cerchi di star serena fino al prossimo controllo.
Vedrà che la prossima settimana la ginecologa le farà sentire il cuore del suo piccolo e finalmente potrà tranquillizzarsi.
Un caro saluto,

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ostetrica