Mal di Pancia in Gravidanza (dolori addominali)

Il mal di pancia in gravidanza è un disturbo ravvisato da tantissime future mamme.Si tratta di un'occorrenza normale, tuttavia è bene imparare a distinguere i diversi sintomi e le circostanze che lo accompagnano, al fine di individuare i casi in cui può essere sintomo di una problematica più seria e potenzialmente rischiosa per la gestante e il feto.

Mal di Pancia in Gravidanza (dolori addominali)

Pancia da incinta, ma...

Salve Dottori. Dal 2014 cercavo un altro figlio ma ho avuto due aborti, uno a fine 2014 e l'altro ad agosto 2015. Il primo era interno, il secondo, invece, avevo perdite e dopo una settimana di osservazione e uso di qualche medicinale, sembrava tutto a posto... Finché non ho saputo che si era fermato a 6 settimane... 4mm e non c'era più il battito a 8 settimane circa... Ho subito il raschiamento in tutti i due, anche se nel secondo ho iniziato la perdita spontaneamente. Dopo, però circa 3gg di tantissime perdite a casa, in cui pensavo fosse finita, purtroppo sentivo un peso sotto... In Pronto Soccorso mi ricoverano per "Aborto in atto" ma non è successo niente per circa 3gg, anche dopo estrazione di coagulo nel collo dell'utero e uso di una supposta per indurre le contrazioni... neanche dopo l'uso di 3 pastiglie sottolinguali che mi hanno causato brividi fortissimi e malessere più diarrea fortissima... Insomma, dopo questo, mi hanno fatto l'intervento... Niente perdite dopo, tranne con la prima pipì ma leggerissima. Poi, leggera febbre, ma capito aver contratto un raffreddore in ospedale... Per circa 3 mesi, niente ciclo, niente perdita di nessun tipo... Un ginecologo mi ha detto che mi avevano pulito bene e che era tutto a posto, senza tumefazione circa 3gg dopo l'intervento... altro ha detto che mi avevano "raschiato troppo''... Alla fine, mi era venuta una ciste... Questa è sparita da sola come avevano detto... Ho usato il dufaston per far arrivare il ciclo... Mi era arrivato dopo 5gg che lo prendevo (poco più di tre mesi dal raschiamento, se non mi ricordo male). Ho completato una settimana invece di 10gg... e poi, sembrava che il mio ciclo stesse tornando, anche se più lungo il periodo da uno all'altro. Prima era di circa 24-25gg, poi di 30 con il primo raschiamento, poi col secondo il 31 agosto 2015, arrivava anche a 35 e poi 40gg (devo dire che sono imprecisa, ma più o meno così). A giugno, mio ciclo non arrivava... Seni gonfi, duri, tubercoli visibilissimi, faceva male al tocco, scuri; pancia gonfia, bruffoli in faccia (che non ne ho mai), perdite strane con muco... Insomma, tante cose strane, ma niente gravidanza... Dopo due mesi senza ciclo, di nuovo il dufaston, per 8gg se non mi sbaglio... Ciclo arrivato, poi, da luglio praticamente mi arriva circa ogni 15gg... Ho già 41 anni compiuti a fine febbraio... Non so più cosa pensare... Ogni giorno mi domandano se sono incinta a vedere la mia pancia... Persino mio marito, disinteressato in tante cose, mi dice di andare a farmi vedere. Anche le mie foto al mare facevano pensare persino a me che ero incinta. Sembra proprio pancia da gravidanza. L'altro ieri, però, mi è arrivato un ciclo strano, ossia rosa, poco... In genere essere poco è praticamente la norma per me, ma era molto strano... è come se fosse un dipinto, ossia, non un flusso... e poi, aveva un odore forte non so dire di cosa, ma non mi piaceva. Poi, dopo un giorno, l'odore non c'è più e s'era scurito ma non veniva quasi più niente ed ora ho solo qualche macchia quando mi asciugo... E da ieri sentivo la pancia dura (di cose strane in pancia ormai ne sento mille)... Mi scuso per essere così lunga... Non so proprio cosa pensare o fare... Ho provato a dire ad un ginecologo ma lui trova tutto normale... Almeno non mi ha detto di andare... Mi sono prenotata al Consultorio ma sarà al 20 ottobre perché ho detto solo "ciclo strano" e hanno detto che non era urgenza. Secondo Voi, è vero che non è niente da preoccuparmi? Ho sentito storie di conoscenti in cui il "nulla" era delle cose "peggiori"... Come faccio a stare tranquilla? Ossia, come faccio a stare in una situazione così con cicli strani e cose proprio strane se continuassi a cercare una gravidanza? E non solo, e se fosse una cosa non bella come di qualche conoscente dopo diversi tentativi di gravidanza ed anche dopo "problemi con il ciclo"? Insomma, penso proprio che arriverei ad un terzo aborto se fosse così... Ma ho anche una figlia da far crescere (7 anni), non posso continuare in questa situazione senza sapere se veramente è tutto normale... se nessuno mi guarda, se non faccio esami, come posso sapere se non sto andando incontro a qualcosa di non bello? Purtroppo, nel primo aborto, c'è stata una sospetta mola... Ringraziando, nello istologico, non hanno saputo al certo se era o meno... Praticamente hanno detto che si fosse stata, è stata eliminata col raschiamento... Ieri, come ogni giorno, mi hanno domandato se sono incinta, anzi, questa volta era più deciso... "E, allora, procede tutto bene?..." Ci sto male per me e per chi mi domanda... Anche se amici, è una situazione imbarazzante... Spero mi capiate... Sembra proprio un racconto di una persona ansiosa... Chi lo sa?...

Minaccia di aborto, potrò prendere l'aereo? 

Buongiorno dottore,sono a 7+5 oggi, 5 giorni fa trovando due gocce di sangue pulendomi sono andata al ps per una visita e tutto ok, mi hanno detto di fare una vita normale ma con calma, cosa che ho fatto (sono in vacanza e andavo in spiaggia, a 600 mt, per una/due ore la mattina e il pomeriggio, niente altro). Ieri mattina di nuovo perdite, questa volta marroncine un po’ più abbondanti (durate circa due ore sempre solo sulla carta igienica); siccome il giorno prima mi aveva fatto un po’ male la pancia (passato stendendomi 10 minuti) mi sono preoccupata e sono tornata al ps dove da eco tutto risulta ok (utero ben cresciuto, cervice ben epitalizzata, nessun liquido im Douglas, embrione di 15,6 mm con battito, assenza di sangue in vagina).Mi hanno comunque diagnosticato una minaccia di aborto, detto di stare a riposo relativo senza sforzi fisici e astenermi da rapporti sessuali.Fin qui ok, il problema è che domani devo prendere l'aereo per tornare dalle vacanze e il medico ha detto che è sicuro prenderlo. Io non capisco come possa essere compatibile con il riposo e sono molto in ansia. Inoltre il mio ginecologo mi aveva prescritto per precauzione dello spasmex prima dei voli, da proseguire per due gg, lo posso prendere? Al momento è in vacanza e non riesco a raggiungerlo.Grazie mille

Nonostante il ciclo, potrebbe esserci il rischio di una gravidanza?

Buongiorno, volevo far presente una situazione che mi causa un po’ di ansia da un mesetto a questa parte. Premettendo che io e il mio fidanzato utilizziamo il metodo del coito interrotto da circa due anni, siamo a conoscenza che non è un metodo contraccettivo e nonostante non sia una priorità quella di cercare un figlio in questo momento, se arriverà saremo comunque contenti! Premetto che ho sempre un ciclo regolarissimo ogni 28 giorni, l'ultimo mio ciclo è avvenuto con un ritardo di quattro giorni (il 13 luglio) e con una serie di sintomi che mi destavano preoccupazione, un pomeriggio all'incirca una settimana prima del ciclo ho avuto dei doloretti al basso ventre come delle "piccole pizzicate" mai avute, urina frequente (iniziavo ad alzarmi la mattina alle cinque per fare pipi), stanchezza, pancia gonfissima (che ho tuttora), mal di testa ricorrenti e seno gonfio (anche adesso)… sintomi premestruali che solitamente non ho. Comunque, nonostante il ritardo, all'arrivo del ciclo mi sono tranquillizzata, senza fare poi alcun test, anche se il ciclo ha avuto comunque la solita durata ma con un intensità minore! Comunque, il problema è che i sintomi persistono, sono due giorni che ho avuti due forti giramenti di testa oltre a sonnolenza, pancia gonfia, alterno momenti di stipsi e altri di diarrea, seno gonfio etc..etc. Avrei dovuto ovulare cinque giorni fa, solitamente ho dei doloretti alla pancia e delle perdite, mentre l'unica perdita che ho avuto è stata ieri, ma non era la solita dell'ovulazione, era meno acquosa e non era trasparente, anzi era piuttosto bianca! Ho pensato addirittura che nonostante abbia avuto il ciclo, forse c'è il rischio di una gravidanza in atto? Mi consiglia di fare un test o posso stare tranquilla?

Sintomi di gravidanza?

Salve, mi chiamo Veronica e ho 20 anni. Ho avuto dei rapporti con coito interrotto, volevo chiedervi dei consigli perchè sono molto preoccupata. Qualche giorno dopo la fine del ciclo il seno mi è cominciato a fare male leggermente, come quando sta per arrivare il ciclo.. ma col passare dei giorni è aumentato e ho iniziato ad avere molta fame, stanchezza, debolezza, sonnolenza, giramenti di testa e vertigini, e ogni tanto al mattino qualche crampo alla pancia. Premetto che ho avuto rapporti prima, durante e subito dopo il ciclo mestruale, ma ieri il seno mi faceva particolarmente male, come se me lo stessero schiacciando e pulsava e ho notato anche che si vedevano le vene molto intense. Potrebbe essere una possibile gravidanza?! Sono molto agitata..

Due cicli mestruali scongiurano la gravidanza?

Gentile Dottore, mi chiamo Marco e sono un ragazzo di 22 anni. Vi scrivo per chiedervi se in base al racconto che vi riporto di seguito ci sono i rischi di una gravidanza indesiderata: 1) Il giorno 15 ottobre (al 14° giorno del suo normale ciclo) ho svolto dei preliminari con una ragazza durante i quali l'ho masturbata prevalentemente nella zona clitoride con un dito che forse era leggermente bagnato di liquido pre-eiaculatorio emesso circa un minuto prima. Tengo a precisare che non c'è stata una penetrazione completa del dito in vagina (una lievissima penetrazione, sempre che ci sia stata, è stata così leggera che avrà interessato solo la prima parte del dito fino all'unghia) e che non ho eiaculato nei dintorni della sua vagina. Allo stesso modo non ci sono stati contatti diretti tra i nostri organi genitali e nelle ore precedenti non avevo avuto alcuna eiaculazione. Due settimane dopo la data del rapporto a questa ragazza sono venute le mestruazioni regolarmente il giorno nel quale era previsto che arrivassero (29 ottobre) secondo questa tempistica: - 27 ottobre: inizia il mal di pancia - 28 ottobre: mal di pancia e piccole perdite pre-mestruali (normali per lei) - 29 ottobre: la mattina alle 9 inizia un flusso molto abbondante (più del solito) - 30 ottobre: continua il flusso molto abbondante (più del solito) - 31 ottobre: il flusso è nella norma fino alla sera, poi si sospende - 1 novembre: la mattina non vi è alcun flusso che poi riprende durante la giornata - 2 novembre: vi è pochissimo flusso 2) Il 15° giorno del ciclo la ragazza ha sentito un dolore alla pancia localizzato sul lato destro durato dalla mattina fino a metà pomeriggio 3) Il 26 novembre è arrivata una nuova mestruazione, ancora una volta regolarmente come tempistica, che è stata abbondante ed è durata 3 giorni. Si è sviluppata in questo modo: - 24 novembre: mal di pancia - 25 novembre: mal di pancia - 26 novembre: flusso abbondante - 27 novembre: flusso abbondante - 28 novembre: flusso progressivamente meno abbondante (scomparirà in serata). Crede che viste le due mestruazioni con la durata e la quantità di flusso sopraindicata possa stare definitivamente tranquillo del fatto che non c'è una gravidanza in corso? La ringrazio e le auguro una buona serata. Cordiali saluti,

Possibile gravidanza

Gent.ma dottoressa, sono una donna 35enne, già mamma di due ragazzini. Stiamo cercando la 3 gravidanza, partendo da: una sospensione della pillola dopo 5 anni (età dell'ultimo figlio), dal mese di ottobre 2013. Ho già avuto i classici cicli post pillola, e si sono normalizzati a 30gg (al max anticipano di 1gg.nel mese di aprile, noto un ritardo di 7gg, poi sfocia nella mestruaz (ciclo doloroso,tutti i classici sintomi pre-mestruali). continuo la ricerca, annoto la mia u.m il 7aprile, calcolo la prox x il 7/5,ed invece compare un "ciclo" strano...l'11 mattina trovo solo sulla carta delle chiazze rosa... poi marroncine..(a dire il vero noto che compaiono solo su sforzo, se vado in bici, se faccio sforzi..). annoto tutto e l'unica perdita rossa, ma sempre diversa dal solito ciclo... è il 13 maggio. Zero dolori, zero sintomi... solo senso di svenimento, acidità di stomaco... e... Una pancia smisurata... che si fa notare. La mia gine dal consultorio mi allarma dicendo che potrebbe essere minaccia di aborto, e consiglia le beta seriali,al loro esito mi chiede di farmi risentire...le perdite sono cessate del tutto il gg 13maggio.. (il mio ciclo è sempre di 6-7gg). La mia pancia (parto da un peso in sovrappeso), ma non è mai stata cosi gonfia. Le precedenti gravidanze, sono state scoperte previa visita con eco tv, i test casalinghi non rilevavano la gravidanza. Non soffro di stitichezza, sono molto regolare, non fumo e non bevo. Soffro di mal di testa atroci, e ho la pressione bassa. Non ho nausee, se non a fine giornata. Ho energia /tanto che mi ritrovo ad animare feste per bambini… scusi se mi sono dilungata... e spero in una sua risposta

Prima gravidanza... Preoccupata!

Buonasera, ho 30 anni e sono alla prima gravidanza (u.m. 01/03/2014 ma PCOS quindi ho scoperto di essere incinta una settimana fa, betahcg da 5-6 settimana, 1 visita il 3/6 p.v.)- Eravamo in viaggio quando l'ho scoperto e da un paio di giorni avevo nausea e mal di stomaco e dolore fortissimo al seno. Purtroppo anche una Candida, perciò prima di prendere il fluconazolo cpr (prescritto dalla GM visto che non passava con Gynocanesten) ho fatto un test clearbue che diceva Incinta 3+. Da qualche giorno la nausea è peggiorata, niente vomito ma un forte mal di stomaco e sent il bisogno di mangiare crackers per calmarlo (uno o due...), inoltre il dolore e gonfiore al seno non mi permette più di dormire nè a pancia in giù nè sul fianco perchè il braccio piegato mi provoca dolore, inoltre ho saltuari dolori al basso ventre come mestruazioni ma molto più attenuati (di solito mi piego in 2 per il dolore). Niente perdite, continuo ad avere prurito alla vagina e qualche perditina bianca da candida (anche mio marito si è infettato, ma sta assumendo il fluconazolo e sta meglio). Inoltre mi addormenterei ovunque mi appoggio, un senso di stanchezza infinita come se non riuscissi nemmeno ad alzarmi dal letto e fiatone al minimo sforzo. Mio marito dice che le nausee e la sensazione di stanchezza sono solo suggestione, ma non mi sono particolarmente agitata all'idea di essere incinta visto che voglio aspettare la fine del primo trimestre per gioire della cosa con amici e parenti (visti due aborti spontanei alla 4-5 sett. in precedenza). Adesso, mi sento un po' a disagio perchè ho un lavoro che mi prende tantissimo tempo e forze e ho paura di non farcela e mio marito tende a sdrammatizzare dicendo che i miei sintomi sono solo suggestione. È normale avere già questi sintomi così all'inizio della gravidanza o mi sono davvero suggestionata? perchè sta peggiorando di giorno in giorno (soprattutto stanchezza e nausea) e non capisco se è normale o no così presto... E inoltre i crampetti di pochi secondi all'addome sono anche normali? Grazie anticipatamente

Come evitare un nuovo aborto?

Gentili dottori, sono in ritardo sul ciclo (sempre puntuale) di due giorni. Nel mese di ottobre ho avuto un aborto spontaneo alla settima settimana e nel corso di tutta la gravidanza sempre avuto delle perdite. Al momento ho seno gonfio e mal di pancia come se mi dovesse venire il ciclo. La mia domanda è nel caso fossi di nuovo incinta e memore dell'esperienza precedente nel caso avessi ancora le perdite si può assumere qualcosa per rinforzare e aiutare la gravidanza a superare i primi mesi? Grazie farò comunque il test domani o dopodomani. Saluti

Causa distacco intempestivo di placenta

Gent.mi dottori, a settembre 2012, dopo una gravidanza perfetta senza alcuna patologia o problema, ho partorito con taglio cesareo d'urgenza per metrorragia da distacco di placenta il mio primo figlio, un bimbo sano di 3,6 kg. La ginecologa che ha eseguito il cesareo mi ha parlato di iniziale piccolo distacco di placenta in una zona posteriore non evidenziabile e non evidenziato durante le ecografie eseguite il giorno del parto. Preciso che io avevo la placenta anteriore. Durante l'intervento ho anche sentito parlare di placenta sana, ma non è questo il mio problema perchè per la paura che ho provato io ringrazio ancora adesso il cesareo. La notte precedente al parto (avvenuto a 40+5) io l'ho passata in dormiveglia con dolori mestruali e con mal di pancia come se avessi la pancia piena d'aria e in tutto ciò io ho passato la notte a sforzarmi di espellere quell'aria fino a quando al mattino in seguito ad un ulteriore sforzo ho avuto anche una perdita di sangue vivo. Recandomi in ospedale, alla visita ho perso il tappo e mi hanno trovato il collo dell'utero molto morbido. Durante la giornata poi ho perso coaguli di sangue, sono stata monitorata con tracciati ed ecografie dalle quali però non si è mai visto nulla e anzi hanno anche dubitato della datazione della gravidanza da me riferita perchè a detta loro il liquido era ancora molto bello. Il cesareo è avvenuto di sera perchè le perdite non si arrestavano e non se ne conosceva la causa. Al di là dell'operato dei medici, che ripeto io ringrazio ancora perchè ho avuto davvero paura per il mio bambino, chiedo se il mio distacco intempestivo possa essere stato causato dai miei sforzi e dalle mie spinte per espellere l'aria. Chiedo scusa se la domanda sembrerà stupida!

Possibile gravidanza?

Salve, mi scuso in anticipo se farò un po’ di confusione ma sono un po’ spaventata. Ho 31 anni e da 10 anni prendo la pillola mercilon. Il mese scorso, dal 4 dicembre al 8 dicembre ho avuto il ciclo mestruale (durante la pausa dei 7 giorni). La sera del 23 dicembre ho avuto un rapporto a rischio con mio marito nel senso che lui è venuto a metà tra dentro la vagina e fuori… non ha fatto a tempo a uscire. Purtroppo sfortuna vuole che nei due-tre giorni prima (20-21-22) ho preso la pillola ma avevo una forte gastrite con diarrea continua e quindi mi sa che non è stata assorbita. Ho avuto diverse scariche dopo averla presa, e questo per tutti 3 i giorni. Sono andata sul sicuro tanto usavamo cmq il preservativo. Ma mio marito quella sera non ci ha pensato ed era sicuro che la pillola era stata presa in modo "corretto". Beh, ora siamo al 5 gennaio e ieri dovevano venirmi le mestruazioni e invece non vengono. Continuo a pensarci, sempre sempre sempre. Controllo se arrivano ma non arrivano. Sento i soliti sintomi premestruali come mal di pancia, e schiena ma niente… non arrivano. Continuo ad urinare in questi giorni, mal di testa, pancia gonfia. Poi ho letto che in questo caso se fossi incinta sarei già ad 4 settimane + 1 giorno?? Ma come è possibile se ho avuto il rapporto il 23 dicembre… prima mica ero incinta? Scusate, ma prima d'ora non avevo mai fatto questi calcoli. È vero che siamo una coppia sposata da ben 4 anni ma purtroppo questo non sarebbe il momento, perché siamo appena riusciti a sistemare una crisi durata 1 anno e mio marito dice che non si sente pronto per niente e che ora come ora non sa se vuole o se peggiorerebbe la nostra situazione. Mi ama ma forse è solo spaventato. Ho deciso che martedì farò il test di gravidanza e spero che risulti negativo. Ora non siamo ancora pronti. Ma se così fosse io lo vorrei tenere ma ho tanta paura di vedere che lui non lo vuole e di sentirmi sola. Anche se prendevo la pillola da 10 anni e perse 3 le ovaie si sono "risvegliate" in così poco tempo? Grazie mille

Medico Risponde - Ginecologo

Alimentazione e gravidanza

Gentili Dottori, sono incinta di quasi tre mesi e avrei così tante domande del tipo: - posso fare l'amore con il mio partner o metto a rischio la vita di mio figlio? Se si, fino a quanti mesi è possibile? - è possibile andare in diabete per la gravidanza dato che la glicemia mi si è alzata in maniera esponenziale, nonostante stia attenta a mangiare? - dopo aver spicciato casa e aver rifatto i letti, mi prende il mal di pancia... i primi tre mesi è meglio stare a riposo per rischio di perdere il bambino? - Quali medicinali è possibile prendere anche in gravidanza? - Quali pesci si possono mangiare? Il tonno e il persico? La salsiccia cotta? - Ho tutti i giorni 37.1 da quando sono incinta. È preoccupante? Grazie e buone feste

risponde

Medico Risponde - Ostetrica

Sintomi di gravidanza?

Buonasera, avrei bisogno di una consulenza, sto andando in panico. Vi spiego, in data 10/08 ho avuto un rapporto protetto e il 17/08 8 in anticipo di una settimana ho avuto le mestruazioni) mi sono durate solo due giorni, in data 11/09 ho fatto le beta (ad un mese dal rapporto) con risultato 0,5 (negativo). Durante il mese di agosto, dopo il rapporto, avevo avuto solo rapporti orali e ci sono stati tentatavi di rapporti anali senza preservativo. Il 16/09 ho avuto di nuovo le mestruazioni, ma durate sempre pochi giorni, ma un po' più abbondanti. Fatto è cha da una settimana ormai ho un malessere continuo, mi sveglio e ho la nausea, mal di stomaco, stanchezza continua, dolori alle gambe, mangio e dopo un po' ho di nuovo la sensazione di stomaco vuoto, mi sento delle fitte sotto la pancia, come se i dolori che si hanno di solito prima delle mestruazioni... e da oggi mi sento il seno ingrossato; ho paura di essere incinta, il giorno 22/09 ho fatto anche un test di gravidanza clear blu con risultato NON INCINTA, ma sono preoccupata, perchè leggendo su internet questi sintomi vengono ricondotti tutti a una possibile gravidanza. Dice che dovrei rifare le beta? Spero di ricevere una vostra risposta, grazie

risponde