Sono obbligata a rispettare gli orari stabiliti in malattia?

Salve, sono un'infermiera statale in gravidanza a rischio. Vorrei chiedere
se sono obbligata a rispettare gli orari stabiliti in malattia oppure non ho
nessun obbligo e posso tranquillamente uscire. Grazie

Gentile utente, la situazione di gravidanza a rischio le impone di fare una richiesta specifica di maternità anticipata da presentare al servizio Ispettivo della Direzione Provinciale del Lavoro, allegando la certificazione di un medico ginecologo pubblico oppure può far esaminare la certificazione presso il Distretto Sanitario di appartenenza, se il certificato è stato rilasciato da un ginecologo privato. La direzione provinciale del Lavoro rilascia una ricevuta in duplice copia (una per il datore di lavoro) in cui attesta la richiesta da parte della lavoratrice di maternità anticipata. Entro 7 giorni avviene l’approvazione della domanda, pertanto se ha adempiuto a questo iter ritengo che Lei non debba essere soggetta ad alcuna visita di controllo. Cordiali saluti.