Maternità anticipata

Salve, sono fisioterapista, dipendente di azienda privata accreditata e alla 9^ settimana di gravidanza. Il mio datore di lavoro mi ha consigliato di presentare il certificato di gravidanza del ginecologo, alla Direzione provinciale del lavoro per ottenere, da subito, la maternità anticipata, a causa dei carichi della mia mansione. Il mio datore, inoltre, ha già affermato l'impossibilità di ricollocarmi all'interno dell'azienda perchè l'organico è già al completo. Vorrei capire perchè il ginecologo ha preferito, prima, mettermi in malattia 15 giorni per gravidanza a rischio, e poi compilare il certificato da consegnare alla D.P.L. per richiedere maternità anticipata per rischio. Ma la legge non prevede già l'astensione anticipata per le professioni come la mia? Che bisogno c'era di godere, prima, di malattia? Forse temeva che non mi venisse concessa l'astensione? Ho provato a spiegargli ma ha deciso di procedere cosi. Grazie,

Buonasera, la scelta del suo ginecologo non è contestabile. È lui infatti che valuta il suo stato di salute e le eventuali complicanze in relazione allo stato di gravidanza. Cordialmente