Utero a forma di cuore

Buongiorno Dottore,

In Novembre 2002 ho avuto un aborto interno e sono stata sottoposta a revisione uterina ma in Gennaio 2003 sono dovuta essere rioperata perché la prima volta non mi avevano pulito bene. Quest'ultima volta mi è stata fatta anche l'isteroscopia e mi hanno diagnosticato un setto parziale nell'utero, "un utero a forma di cuore". Le chiedo se mi può dare problemi per una prossima gravidanza e quando ci posso riprovare. Sono una ragazza di 25 anni e gradirei volentieri una risposta. Grazie mille. Distinti saluti

Gent.le Sig.ra,
Nella Sua domanda è necessario puntualizzare diversi aspetti. 1. sicuramente la presenza di un setto uterino, seppure parziale, può essere causa di un aborto interno. Sono aree in cui la vascolarizzazione, a volte fortemente ridotta, e la mucosa endometriale possono presentare alterazioni strutturali tali da impedire un adeguato sviluppo della gravidanza nel caso di impianto embrionario. Consideri che gravidanze evolutive, seppur con malformazioni uterine (utero setto, didelfo, bicorne) non sono rare. 2. È necessario differenziare una diagnosi di setto uterino da una di "Utero a forma di cuore". I due aspetti non sono sempre analoghi, ma rappresentano alterazioni differenti di un anomalo sviluppo dell'utero. L'isteroscopia non permette di diagnosticare quello che in modo poco scientifico si è soliti definire come "utero a forma di cuore"; un insellamento, più o meno ampio, del fondo uterino è rilevabile esclusivamente mediante laparoscopia. Il Ns consiglio quindi è quello di rimuovere il setto prima di cercare una nuova gravidanza. Avendo già avuto un aborto, ritengo sia il caso di eliminare almeno quei fattori diagnosticati e ritenuti possibile causa di aborto.