Contraccezione

La scelta del contraccettivo più adatto deve essere effettuata in modo consapevole e dopo un’adeguata informazione. Il migliore metodo contraccettivo in assoluto, affidabile al 100%, comodo e privo di effetti collaterali non esiste, ma ci sono metodi diversi e diverse possibilità a seconda delle esigenze e delle predisposizioni della coppia.

La maggior parte dei contraccettivi sono “al femminile”: escluso il preservativo a usarli è infatti quasi sempre la donna, che può scegliere i metodi anticoncezionali a rilascio ormonale (ad esempio pillola, cerotto o anello), quelli cosiddetti “a barriera”, come la spirale e il diaframma, oppure ancora i metodi “naturali”, che hanno tuttavia in genere una minore affidabilità.

Da ricordare anche la differenza tra i contraccettivi utili per evitare gravidanze indesiderate e quelli per proteggere dalle malattie sessualmente trasmissibili: in questo secondo caso solo i preservativi offrono una adeguata protezione.

Ostetrica

Anello contraccettivo utilizzato ininterrottamente da 4 anni

Salve Dottoressa,ho un quesito da proporle. La mia domanda è: da circa 4 anni che uso ininterrottamente nuvaring, se non interrompo per molto tempo questo contraccettivo, c'è la possibilità in futuro di non poter rimanere incinta?Grazie mille in anticipo.

Ginecologo

Se il pene perde l'erezione e lui è venuto dentro, è possibile che lo sperma possa fuoriuscire dal condom?

Se il pene perde l'erezione e lui è venuto dentro, è possibile che lo sperma al suo interno possa fuoriuscire? Quando il rapporto è finito e abbiamo controllato il preservativo risultava integro e lo sperma al suo interno. È comunque possibile che possa essere fuoriuscito? È possibile che io sia incinta? La prego, per favore, mi risponda il prima possibile, sono in ansia da una settimana ormai. La prego, mi dia una risposta sicura, grazie mille, bacioni

Ginecologo

Pillola dei 5 giorni dopo, posso stare tranquilla?

Vi illustro brevemente la mia situazione: 17 anni, ultimo ciclo 11 maggio, ciclo regolare di 28 giorni.Il 21 maggio, durante i preliminari con il mio ragazzo, ho avuto una breve (ca. 4-5 secondi) penetrazione senza protezione, ma senza eiaculazione. 3 giorni dopo ho avuto un episodio di emicrania con aura (mi era capitato solo una volta 6 anni fa); il giorno dopo per sicurezza ho preso la pillola dei 5 giorni dopo Ellaone; poi finora nessun sintomo rilevante (un po’ di stanchezza ma è stato un periodo faticoso, meno fame, sono anche un po’ dimagrita ed anche il seno è diminuito). Sono a 2 giorni di ritardo del ciclo; mi devo preoccupare o a vostro parere posso stare abbastanza tranquilla? Grazie per la risposta!!