"La teratozoospermia può rendere più difficile la procreazione assistita?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, il mio compagno ha la teratozoospermia. Lo spermiogramma, nel corso del tempo, è peggiorato. Nel penultimo le forme normali erano il 5%. In quello fatto lo scorso novembre invece sono scese al 2%. Questo valore può rendere più difficile la procreazione assistita?

Buongiorno signora, questa situazione può rendere difficile la procreazione per via naturali ma non inquina più di tanto una procreazione assistita. Ricordiamoci, inoltre, che ci possono essere delle variazioni importanti all’esecuzione di ogni singolo spermiogramma. Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo