"Il fumo può incidere sulla qualità degli spermatozoi?"

Milla

chiede:

Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni, felicemente sposata da 5 con un uomo di 66. Abbiamo sempre avuto una vita sessuale abbastanza “attiva”. Lui ha le sue disfunzioni erettili, erezioni senza eiaculazioni, (a volte) erezioni molto lente, eccetera. Per molti queste cose potrebbero essere sintomo di un’età avanzata ma io penso che vada molto ad incidere il fatto che sia un fumatore di lunghissima data.

Siamo però riusciti a concludere quasi ogni rapporto, armandoci di tanta pazienza. In tutto questo, è da circa un annetto o poco meno che stiamo cercando di concepire un bambino. Ci stiamo impegnando tantissimo ma non vediamo risultati. Mio marito non ha mai preso Viagra, o altre cose eccitanti, perché ha paura di “rimanerci”. Non vuole nemmeno fare gli esami specifici per la conta spermatica. Cosa mi consiglia?

Gentile signora, il fumo crea grossi problemi sulla fertilità e la potenza sessuale e, ovviamente, anche l’età gioca un ruolo. I farmaci per migliorare la qualità dell’erezione sono sicuri e non creano nessun problema se prescritti dal medico. Pertanto consiglio astensione assoluta dal fumo e una valutazione andrologica per un adeguato trattamento dei problemi di suo marito. Altre soluzioni non ce ne sono.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo