Aborto Spontaneo

L’aborto spontaneo consiste nella morte naturale dell’embrione o del feto prima della 20esima settimana di gestazione senza che vi sia la volontà della madre di interrompere la gravidanza.

featured image trend
featured image trend

condivisioni & piace a mamme

È un’occorrenza che si verifica soprattutto prima della 12esima settimana ed è molto più comune di quanto si creda: secondo le stime circa il 10-25% delle gravidanze si conclude con un aborto spontaneo, tuttavia questa percentuale tende a salire considerando il fatto che di frequente la perdita di gravidanza avviene quando la donna ancora non è consapevole di aspettare un bambino. Quali sono i sintomi di un aborto spontaneo? Di solito questo si manifesta con segnali quali spasmi addominali, intense contrazioni, dolori alla schiena e perdite ematiche, di liquidi o di coaguli dalla vagina. Le cause che possono provocare a un aborto spontaneo in genere sono da ricollegare a uno sviluppo anomalo nel corredo cromosomico o genetico del feto - fra le occorrenze più frequenti troviamo fenomeni quali l’uovo chiaro, la gravidanza molare e la morte fetale intrauterina- o dalla presenza nella madre di squilibri ormonali, patologie uterine, infezioni o di diabete non opportunamente trattato. Vi sono alcune condizioni che possono aumentare le possibilità di incorrere in un aborto spontaneo. L’età è un primo importante fattore, si stima -di fatti- che dopo i 35 anni il rischio di incorrere in un aborto spontaneo aumenti in modo esponenziale con il passare degli anni. Altre circostanze da considerare sono l’aver effettuato test prenatali quali villocentesi e amniocentesi, sottopeso o sovrappeso materno, il consumo di alcol, droghe e fumo, nonché aborti precedenti. Per scoprire tante informazioni utili sull’aborto spontaneo e confrontare la tua esperienza con quella delle altre lettrici di GravidanzaOnline, leggi le risposte approfondite e dettagliate del medico specializzato in ginecologia.

Ginecologo

Ciclo post parto

Salve Dottore, sono Raffaella ed ho 22 anni. Ho partorito il 23 Agosto. Il capoparto mi è venuto ad Ottobre. Il ciclo non è sempre stato regolare, ma in questo mese (febbraio) mi è venuto il 4 ed è andato via il 9, ma mi è venuto di nuovo il 16. È normale o devo […]

risponde
avatar

Dott. Nico Comparato

Ginecologo

Fumo, fanno davvero male massimo 5 sigarette al giorno?

Salve dottore, sono una ragazza di 29 anni e sono a 8 settimane di gravidanza. Purtroppo da quando ho scoperto la gravidanza sono precipitata in uno stato di agitazione e lieve depressione per cui la mia unica valvola di sfogo sono le 3, max 5 sigarette che mi concedo al gg. Prima di rimanere incinta […]

risponde
avatar

Prof. Domenico Enea