Cosa può aver causato le contrazioni?

Gent.mo Dottore,
sono appena tornato dall'ospedale dove ho accompagnato mia moglie di urgenza per dei forti dolori al basso ventre, leggermente spostati sul lato sinistro. È alla 17-ma settimana di gravidanza e stamattina non riusciva a girarsi nel letto (e tantomeno alzarsi) per i dolori. Non ha avuto perdite, ma i dolori erano molto intensi, alternati a periodi di relativo benessere. Preoccupati abbiamo chiamato il 118 e siamo andati in ospedale. L'ecografia ha scongiurato il rischio di aborto, l'utero non era dilatato, ma il ginecologo, pur non osservando nessun distacco della placenta, ha diagnosticato che tale potrebbe essere stata la causa delle forti contrazioni. In realtà dall'ecografia
il ginecologo ha notato che la placenta era 'spostata' sul lato sinistro dell'utero, dove mia moglie avvertiva i dolori. Mia moglie è rimasta in ospedale, è sotto flebo (un anti contrazioni mi ha detto l'infermiera), e presumo la terranno alcuni giorni in osservazione. Cosa devo attendermi? È a rischio la nostra gravidanza? Cosa può aver causato le contrazioni?

Egregio signor Antonio,
mi pare che più di quello ch'è stato fatto per sua moglie non si possa
fare. Sicuramente si tratta di una minaccia d'aborto, ma spiegarle quali
potrebbero essere le cause, in base ai dati da lei riferiti è impossibile
a me e penso anche al ginecologo di sua moglie , che pure conosce il caso
clinico. In ogni modo, poichè le cure sono state tempestive la invito ad
avere la massima fiducia. Tanti auguri per lei e per sua moglie.