Culla per co-sleeping, perché molti genitori la scelgono

La nanna rappresenta un momento molto particolare; per essere sicuri che vada tutto bene e al tempo stesso far sentire il bambino al sicuro, molti genitori scelgono la culla per co-sleeping.

Uno degli aspetti principali, quando si ha un neonato, è senza dubbio quello della nanna; molti genitori sono preoccupati per la morte in culla, e quindi cercano soluzioni per avere il più possibile vicino il bambino, dotandosi ad esempio di baby monitor o, più spesso, scegliendo di far dormire il piccolo nella propria stanza, se non direttamente nel lettone. Eppure il bed sharing (dormire nello stesso letto) è considerato una delle possibili cause di SIDS, la morte improvvisa del lattante.

Per questo motivo, le linee guida del Ministero della Salute consigliano di far dormire il bambino nella stanza dei genitori, ma non nello stesso letto.

Una delle migliori soluzioni può quindi essere rappresentata dalla culla per co-sleeping, che permette di ritagliarsi i giusti spazi, evitando in questo modo schiacciamenti o cadute accidentali. Vediamo meglio cos’è quindi il co-sleeping e quali sono le caratteristiche e le migliori culle da affiancare al letto.

Come il sonno e le ore di nanna dei bambini cambiano da 0 mesi a 10 anni

Cos’è il co-sleeping e i suoi benefici

Nel mondo il concetto di co-sleeping varia leggermente nell’atto pratico, ma il significato è sempre lo stesso: dormire insieme, quindi genitori e bebè. Non necessariamente, però, questo significa dover condividere lo stesso letto, ancor di più se questo può comportare possibili rischi, addirittura letali: vuol dire semplicemente dormire nella stessa stanza.

Il miglior modo per attuare la pratica del co-sleeping è quello di utilizzare un apposito strumento per offrire al piccolo il suo spazio vitale sicuro. Lo strumento in questione è la culla per co-sleeping e in commercio ce ne sono di ogni tipo e per ogni esigenza.

Bed sharing, invece, vuol dire condividere il lettone ed è considerata un’altra forma di co-sleeping, ma meno sicura.

Benché linee guida più recenti abbiano sconsigliato in generale il co-sleeping, molti genitori lo scelgono perché vede, tra i principali vantaggi, il fatto che i bambini si sentano rassicurati all’idea di dormire nella stessa stanza di mamma e papà, visto che percepiscono la presenza fisica dei genitori, sia consapevolmente che inconsciamente.

Ci sono ovviamente vantaggi anche per i genitori stessi, su tutti quello di gestire al meglio le richieste notturne, riuscendo a riposare meglio.

Perché scegliere la culla per co-sleeping?

La culla per co-sleeping rappresenta la miglior soluzione per condividere il sonno con il proprio bimbo. Si mette accanto al letto, solitamente dal lato della mamma, in particolar modo per favorire l’allattamento al seno. Sceglierla è utile per diversi motivi, sia dal punto di vista del bimbo, sia da quello di mamma e papà.

Sicuramente favorisce un continuo contatto con il proprio piccolo che, fino a pochissimo tempo prima, era abituato a vivere in un ambiente completamente protetto, ovattato e che lo faceva sentire al sicuro sentendo sempre la sua mamma, mentre la mamma che allatta al seno non dovrà obbligatoriamente alzarsi dal letto per dar da mangiare al piccolo.

Entrambi i genitori possono in questo modo vegliare meglio sul sonno del bebè, visto che è sufficiente allungare un braccio o sfiorare il corpo per capire se va tutto bene.

Tipologie di culla per co-sleeping

La culla per co-sleeping è diversa dalla classica culla, essendo prima di tutto più piccola perché pensata per ospitare neonati fino a 6/8 mesi; inoltre è priva di una spondina sul lato lungo, così da poter essere posizionata sul fianco del letto, agganciata al lettone (anche contenitore).

Culla per neonato, tutti i modelli tra i quali scegliere (per ogni necessità)

Va però detto che la spondina nelle culle per co-sleeping non è del tutto assente, almeno nella gran parte dei modelli, che hanno la possibilità di elevarla ottenendo, così facendo, un lettino pratico, utile e sicuro, seppur di dimensioni ridotte.

Tra le tipologie in commercio ci sono culle per co-sleeping rivestite in tessuto sfoderabile, in materiala plastico e atossico e in legno. Per chi è alla ricerca di una soluzione più duratura, ci sono delle cullette trasformabili, che diventano lettino e potranno essere sfruttate più a lungo, in genere fino ai 2 anni di età.

Da non perdere, infine, la culla co-sleeping con dondolo, capace quindi di oscillare favorendo in questo modo il sonno del neonato.

Le migliori culle per co-sleeping da acquistare online

Questa è una piccola selezione delle migliori culle per co-sleeping che potete acquistare su Amazon.

1. CAM Il Mondo del Bambino Culla

CAM Il Mondo del Bambino Culla

CAM Il Mondo del Bambino Culla

8 altezze, apertura sponda anteriore per funzione co-sleeping, posizione anti-rigurgito, movimento orizzontale della culletta e, soprattutto, funzione dondolo: ecco le principali caratteristiche della culletta co-sleeping Cullami di CAM. Oltre alla culla, nella confezione troverete l’asta removibile per velo e giostrina, il materassino con coprimaterasso con interno morbido in tessuto. Da aggiungere, volendo, il kit tessile Cullami, il velo e la giostrina.
289 € su Amazon
Pro
  • 8 altezze
  • Posizione antirigurgito
Contro
  • Nessuno

2. Bébé Confort Iora Culla

Bébé Confort Iora Culla

Bébé Confort Iora Culla

Regolabile in altezza su 5 livelli, reclinabile in posizione anti-rigurgito e dotata di finestra laterale, questa culla può essere usata accanto al letto o stand alone. Il rivestimento può essere facilmente asportato e lavato in lavatrice ed è dotata di materassino in cotone ipoallergenico.
Compra su Amazon
Pro
  • Altezza regolabile su 5 livelli
  • Design e tessuti di alta qualità
Contro
  • Nessuno

3. kk Kinderkraft Culla Neonato UNO UP

kk Kinderkraft Culla Neonato UNO UP

kk Kinderkraft Culla Neonato UNO UP

Leggero e facile da affiancare al lettone dei genitori, UNO di Kinderkraft è il supporto pensato per chi è alla ricerca di una culla co-sleeping pratica, che si trasforma in lettino, grazie alle zip laterali che alzano la spondina in tessuto. È dotato di cinghie per un fissaggio sicuro al proprio letto e anche di materasso, lenzuola e borsa per il trasporto. È regolabile in altezza e si può facilmente sfoderare e lavare.
175 € su Amazon
Pro
  • Affidabile e sicuro
  • Si trasforma da lettino autonomo a culla accostabile in pochi secondi
Contro
  • Nessuno

4. Chicco Next2Me Dream Evo

Chicco Next2Me Dream Evo

Chicco Next2Me Dream Evo

La culla fianco letto Chicco che offre ai genitori la praticità; il materasso è traspirante e rigido per offrire il giusto supporto al bebè, come consigliato dai neonatologi. È dotata di una barriera che scorre su e giù che consente di aprirla e chiuderla con facilità, anche quando è fissata al letto
298 € su Amazon
Pro
  • Altezza regolabile
  • Facile da inclinare per un maggior confort del bambino
Contro
  • Nessuno
Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...
  • Consigliati da noi

Categorie