Sesso in gravidanza, sì o no? Le 5 "situazioni tipo"

Durante la gravidanza gli sbalzi ormonali e i mutamenti del corpo possono portare un aumento o una diminuzione del desiderio sessuale. Per alcune coppie poi i cambiamenti, anche repentini, si verificano nel corso della stessa gravidanza.

Per alcune coppie “è strano” e il tutto viene rimandato al post-gravidanza, per altre è quanto di più bello potesse capitare. Nel mezzo si trova una gamma pressoché infinita di domande, dubbi e, soprattutto, esperienze personali: perché anche quando si parla di rapporti sessuali in gravidanza ogni donna sperimenta reazioni (psicologiche ma anche fisiche) diverse, che cambiano non solo da donna a donna ma anche nell’arco della stessa gravidanza.

Come ricordano i medici, durante una gravidanza fisiologica, priva cioè di particolari rischi o patologie e salvo diverse indicazioni, il sesso non fa male. Alcune donne (ma anche alcuni uomini) non si trovano tuttavia a loro agio con i cambiamenti fisici e ormonali del corpo durante la gestazione. Altre coppie, al contrario, sperimentano un maggiore desiderio sessuale. Abbiamo scelto 5 “situazioni tipo”, con le testimonianze di alcune donne e uomini che su Reddit si sono confrontati riguardo il sesso in gravidanza.

1. “Mai, mai e poi mai“: alcune coppie decidono di sospendere del tutto o in parte l’attività sessuale nel corso della gravidanza, per mancanza di desiderio o per timore di mettere a rischio la salute del feto. Una donna racconta: “Durante la mia prima gravidanza ho avuto dei problemi di sanguinamento dopo un rapporto, così abbiamo smesso perché ogni volta pensavamo che il bambino fosse in pericolo. In più mio marito è uno di quelli che “non posso colpire mio figlio con il mio pene”. Non è stato così male, comunque, dal momento che la mia libido era ai minimi storici“.

2. “Come prima, più di prima“. “Mia moglie aveva parecchio desiderio durante la gravidanza. Voleva fare sesso tutto il tempo. Abbiamo anche provato a usare il sesso per indurre il travaglio. Non penso abbia funzionato, ma è stato comunque divertente provarci” è la testimonianza di un utente.

Una donna scrive: “Sono incinta, ormai prossima al termine, e farei l’amore tutto il tempo. Non ne ho mai abbastanza. Questa è la mia seconda gravidanza, e la prima è andata nello stesso modo. Non mi sento “strana” desiderandolo o facendolo tanto spesso perché è una parte normale della vita. Vero è che non ho avuto alcuna complicazione durante le mie gravidanze, e anche se ho i soliti dolori fisici e sento fatica e stanchezza quasi tutti i giorni voglio comunque fare sesso e lo sento come una parte importante della mia relazione“.

3. “Fa troppo male!” Spiega una donna: “Il sesso per me è doloroso. Qualsiasi cosa riguardo la mia vagina è doloroso. Mi manca così tanto. Adesso sono a 6 mesi di gravidanza e non riesco a provare piacere. Ho dei crampi pazzeschi!” Un’altra mamma racconta: “La mia vita sessuale si è spenta quando ero incinta perché la nausea era letteralmente non-stop. Il vomito ha smesso intorno ai 7 mesi, ma la nausea era ancora a pieno regime. Le poche volte che abbiamo fatto l’amore non è stato piacevole perché cercavo solo di non vomitare”.

4. “In altalena“. “Durante la mia seconda gravidanza la mia libido è diminuita rispetto alla prima gravidanza, ma lo facevamo comunque una volta a settimana. Con i cambiamenti del mio corpo dovevamo trovare posizioni diverse, ma la nostra vita sessuale si è mantenuta piuttosto attiva”, scrive una mamma.

Un’altra donna risponde: “Il nostro appetito sessuale era molto alto prima che rimanessi incinta, ed è quasi scomparso durante la gravidanza. Sono a una settimana dal termine e non è ancora tornato se non una sola volta un paio di mesi fa. Durante il primo e il secondo trimestre sopportavo appena di essere toccata e indietreggiavo al pensiero di fare sesso ma intorno al terzo trimestre sono riuscita a lasciarmi andare e a provare piacere, ma è successo comunque poche volte“.

Sesso in gravidanza: i benefici e i rischi

5. “Fosse sempre così!” “Non appena sono passate le nausee, intorno al secondo trimestre, è stato come accendere un interruttore. Avevo più desiderio che mai e desideravo fare l’amore il più possibile. Io e mio marito ci siamo molto divertiti. Abbiamo avuto il sesso migliore durante la gravidanza. Ed è durato quasi fino al momento del parto. Anzi, a pensarci, con l’arrivo del nostro primo figlio, avevamo fatto sesso proprio la notte prima del travaglio!”.

 

Articolo originale pubblicato il 21 maggio 2018

Categorie

  • Gravidanza