Un'otturazione dentale può causare danni al feto? - GravidanzaOnLine

“Un’otturazione dentale può causare danni al feto?”

Anonimo

chiede:

Sono Vanna, sono al primo mese di gravidanza, 15 giorni fa ho eseguito una otturazione dentale con anestesia locale. Volevo sapere se può causare danni al feto. Grazie

L’anestetico locale che normalmente viene utilizzato in odontoiatria è un composto di tipo amidico (es. Carbocaina al 2% o 3% con adrenalina 1:100.000 o senza adrenalina). Nell’adulto sano la dose massima consigliabile è 400 mg senza adrenalina (ogni tubofiala ne contiene 54mg) o 500 mg con l’aggiunta del vasocostrittore (adrenalina). Una volta iniettato l’anestetico subisce un processo di demolizione a livello epatico, quindi la sostanza residua viene eliminata con la bile e attraverso i reni. La gravidanza normale non controindica gli interventi odontoiatrici (anche di chirurgia orale), né il ricorso a tecniche di sedazione.
Vanno comunque rispettati alcuni princìpi, quali ad esempio far ricorso ad esami radiografici con estrema cautela, rinunciandovi magari durante il primo trimestre di gestazione. La quantità di anestetico è comunque assai limitata per la cura di un dente e assolutamente scevra da qualsiasi rischio fetale dal momento che i metaboliti non attraversano in misura significativa la barriera placentare. Stia quindi tranquilla e viva serenamente questo periodo così bello ed importante per ogni donna. Cure più importanti può, ad ogni modo, rinviarle dopo il 3° mese di gestazione; periodo nel quale può essere eseguita qualsiasi procedura odontoiatrica senza alcun rischio per il nascituro. Distinti saluti e in bocca al lupo per la sua gravidanza!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Dentista