TAC alla testa: quali rischi corre il feto? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Scrivo, ma non sono la diretta interessata (è mia nipote) non sapendo di essere incinta ha fatto una tac alla testa per vedere una macchia nel palato, consigliata dal dentista, si tratta di un pezzetto d’otturazione di un dente. È stata fatta il 7 luglio e adesso si è accorta di essere incinta, quali rischi corre il feto?

Gentile Signora, un esame TAC, rispetto ad una radiografia convenzionale, espone il paziente ad una dose radiante molto più elevata. Ciononostante studi piuttosto recenti hanno dimostrato che fino alla soglia di 5 rad non dovrebbero aversi danni fetali. 5 rad per dare un’idea equivalgono a circa 50 TAC. Inoltre il rischio teorico da radiazioni ionizzanti è limitato alle prime due settimane durante le quali un’esposizione oltre limite determinerebbe un aborto spontaneo. La zona cranica inoltre è abbastanza lontana dall’utero, al quale pertanto arrivano radiazioni in quantità assolutamente trascurabile. Alla luce di queste considerazioni mi sento di poterLa tranquillizzare anche se è doveroso informare il proprio ginecologo dell’esame al quale si è sottoposta Sua nipote in modo che nei controlli futuri egli possa monitorare con maggior attenzione alcuni parametri clinici ed ecografici di riferimento. Cari saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Dentista