"La spermioagglutinazione rende più difficile il concepimento?"

Marco

chiede:

Salve dottore, scrivo per sottoporre i risultati del mio spermiogramma alla luce della presenza di zone di spermioagglutinazione. Premetto che è il terzo esame in quattro mesi nel quale questa spermioagglutinazione viene rilevata.

  • Volume 1,5
  • Aspetto proprio
  • Viscositá lievemente diminuita
  • Fluidificazione completa
  • Concentrazione 100 mil/ml
  • N.sperm/eiaculato 150 mil
  • Test vitalità 80%
  • Zone agglutinazione specifica presenti+
  • Motilità totale 65%
  • Motilità progressiva 55%
  • Motilità non progressiva 10%
  • Assenza motilità 35%
  • Forme atipiche 82%
  • Forme tipiche 18%
  • Leucociti 0,2 mil/ml
  • Emazie 2 PCM
  • Elementi linea germinativa presenti
  • Cellule di sfaldamento assenti
  • Corpuscoli prostatici presenti

La mia domanda è la seguente: in presenza di tutti i parametri (volume, motilità progressiva, vitalità ecc) nella norma possono essere trascurabili le spermioagglutinazioni al fine dell’ottenimento di un concepimento? Oppure è consigliabile indagare, magari attraverso l’esecuzione del Mar test? Ringraziando anticipatamente per l’attenzione che vorrete darmi, porgo cordiali saluti.

Buongiorno Marco, il suo spermiogramma è sostanzialmente nella norma. Ricordi, comunque, che la sua composizione può variare da un’eiaculazione all’altra pur rimanendo nei range di normalità. Non vedo quindi elementi importanti per preoccuparsi.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 1.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo

Categorie