Radiografia ad un dente | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una donna di 27 anni e assieme a mio marito sto
cercando di avere un figlio da gennaio 2008. Posso capire che forse sono
ancora troppo “emozionata” da questo grande e profondo desiderio materno,
ma
da venerdì 18/04/2008 a seguito ad una visita dentistica mi hanno
sottoposto ad una radiografia per un dente, il quale probabilmente mi
estrarranno la prossima settimana, mi fa molto male e mi hanno inoltre
diagnosticato un granuloma proprio sotto la radice del dente
devitalizzato.
Domani ho un’altra radiografia globale su tutta la bocca per controllare
lo
stato della mandibola e verificare se ci sono altri granulomi.. Ho fatto
subito presente che stavo cercando una gravidanza, ma ho ritenuto
importante
sistemare il dolore cercando di capire la causa e l’unico modo è stato
comunque sottopormi ad una radiografia. Ora anche se ho avuto l’ultimo
ciclo
mestruale esattamente il 10/04/2008 e il mio ciclo è generalmente regolare
come mi consigliate di comportarmi? Sottoponendomi alle radiografie
eventualmente fra quanto potrei ricominciare a provare? E se ci
fosse una gravidanza anche solo di 1 o 2 settimane, quali sono i rischi reali per
me e il mio bambino?
Vi ringrazio fin d’ora per l’attenzione e vi saluto cordialmente.

Gentile signora,
proceda senza alcuna preoccupazione alle cure necessarie per ristabilire una
buona salute orale. Importante in funzione di una futura gravidanza.
Le radiografie endorali alle quali è stata sottoposta e quelle che dovrà
necessariamente effettuare in seguito durante le terapie odontoiatriche sono
assolutamente prive di rischi per l’eventuale feto. È ovvio che dovrà far
presente al Suo dentista l’eventuale potenziale o certo stato di gravidanza in
modo tale che egli metta in atto tutte quelle procedure atte a ridurre
praticamente a zero qualsiasi rischio. L’utilizzo di grembiule piombato (SEMPRE
COMUNQUE OBBLIGATORIO) e dosi minime di radiazioni contribuiranno per
l’appunto a rendere inesistente il danno iatrogeno da radiazioni ionizzanti
sullo sviluppo fetale. Anche se l’esame è stato eseguito nei giorni
immediatamente successivi al concepimento.
Sarebbe invece opportuno rimandare l’esecuzione della radiografia panoramica
su tutta la bocca poiché in presenza di supposta gravidanza il rischio
radioattivo è maggiore e non controllabile completamente.
D’altra parte uno screening odontoiatrico più approfondito si può anche
posticipare di qualche mese senza grossi problemi.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Dentista