Anonimo

chiede:

Sono alla 31 settimana di gravidanza, fino a un paio di mesi fa è andato tutto bene, poi ho iniziato ad avere un sacco di problemi ai denti. Ieri mi è stata fatta una medicazione ad una pulpite di un molare che mi faceva dare di matto, per una settimana ho preso tachipirina e usato fiala dr. knapp ma con scarsi risultati. Il dente mi è stato chiuso provvisoriamente, ma il dentista ha detto che sarà da devitalizzare, senza darmi però dei limiti di tempo. È necessario? E soprattutto, è necessario farlo subito? L’anestesia inoltre mi dà molto fastidio anche oggi, ho ancora la faccia un po’ gonfia e mi fa male dove è stata fatta la puntura, è normale? Non mi è mai capitato, di solito passa in fretta. Oltre alla pulpite ho anche dolore ad un dente con cui ormai combatto da anni, che praticamente non esiste più, c’è solo la radice sotto la gengiva e in passato c’è stato un ascesso… dovrei fare un’estrazione, ma ho letto che quando il dente è messo così male, l’estrazione è complicata e la guarigione dolorosa, me lo consiglia in gravidanza? Grazie in anticipo

Si, assolutamente Le consiglio di sottoporsi alle cure di cui necessita. Ora e non dopo!
Questo perché è molto più rischioso soprassedere a certe situazioni piuttosto che affrontarle subito… anche in gravidanza! Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Dentista