Mi è stato diagnosticato un varicocele al testicolo sinistro - GravidanzaOnLine

Mi è stato diagnosticato un varicocele al testicolo sinistro

Anonimo

chiede:

Ho 29 anni e circa 7 anni fa mi è stato diagnosticato un varicocele
al testicolo sinistro. Dopo una ecografia l’urologo ha evidenziato didimi
nella norma, modesta ectasia pampiniforme sinistra e mi ha prescritto per
10
gg 1 bustina di Aulin e 2 compresse di Alven al giorno.
Dopo questo trattamento non ho più avvertito alcun senso di gonfiore e
disagio. Tuttavia a distanza di tempo, nei momenti di maggior stress,
stanchezza fisica o caldo, avverto ancora un gonfiore alla vena del
testicolo sinistro che mi provoca fastidio.
Circa un mese fa mi sono rivolto ad un altro urologo, consigliatomi dalla
ginecologa della mia ragazza, il quale mi ha dapprima visitato e mi ha
diagnosticato un varicocele di secondo grado. Mi ha prescritto uno
spermiogramma che ha rilevato i seguenti dati:
Astinenza gg 5,
Fludificazione completa,
Viscosità normale,
PH 7.5,
Leucociti NO,
Eritrociti NO,
Zone di agglutinazione NO,
Volume 2 ml,
Concentrazione 60.000.000,
Numero totale 120.000.000.
MOTILITÀ:
rap. progressiva 10%,
deb. progressiva 15%,
“in situ” 25%,
immobili 50%.
MORFOLOGIA:
forme normali 18%,
anomalie testa 62%,
anomalie coda 10%,
forme amorfe 10%.
Come giudica lo spermiogramma?
Pensa che il varicocele pregresso abbia influito sui risultati?
Devo farmi operare?
Se si, posso sperare in un miglioramento oppure posso incorrere in
complicanze che potrebbero peggiorare la qualità del mio liquido seminale?
Io e la mia ragazza vorremmo programmare una gravidanza entro 2 o 3 anni,
la
prego mi dia un consiglio, siamo molto preoccupati. Grazie in anticipo
della
vostra disponibilità.

Le consiglio di ripetere almeno altri 2 spermiogrammi a distanza di 15-20gg
e di controllare il varicocele. La rimozione dello stesso potrebbe
migliorare i valori soprattutto della motilità e della morfologia se si
confermano i dati del primo spermiogramma.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo