Fuga venosa glandulospongiosa causa della mia impotenza?? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Sono stato operato in un centro privato a Milano in seguito ad una
diagnosi
basata su eco col doppler e spongiosografia.
La diagnosi era: fuga venosa glandulospongiosa.
Cosa la differenzia dalla “normale” fuga venosa????
Dopo l’intervento di legatura della v.d.p e circonflesse ho ottenuto una
guarigione durata solo 2/3 mesi.
In altri centri (S. Raffaele) mi hanno detto eseguendo eco color-doppler, che
NON ho fuga venosa, anche se il problema (che esiste da sempre), è tuttora
persistente.
Non trovo la causa, ed ho fatto tutti gli esami possibili tranne la
cavernosografia che mi hanno detto inutile data la convinzione di un buon
funzionamento dell’apparato veno occlusivo.
Può essere la fuga venosa glandulospongiosa tuttora presente e non risolta
con l’intervento la causa della mia impotenza??
Se si, perché non è rilevabile al doppler dinamico? E ho buona erezione
con
soli 5mg di aprostadil? Non ho benefici dal viagra ecc ecc, e ho 31 anni.
La causa non è psicologica, mi mancano le erezioni notturne e le condizioni
arteriose sono ottime.
Le domande sono tante, ma mi interessa sopratutto la vs opinione sulla
diagnosi iniziale che mi ha portato alla operazione!!
Il mio caso è irrisolto ed in Lombardia ho girato andrologi di fama, e non,
con lo stesso risultato… nessuna risposta concreta.
Potrei programmare una visita al vs centro, ma prima gradirei ricevere
queste risposte, non vorrei trovarmi ancora nelle situazioni solite.
La ringrazio in anticipo per la pazienza.

Purtroppo tutti gli interventi chirurgici per le disfunzioni veno-occlusive
peniene, a qualsiasi livello esse siano, non danno risultati duraturi. Per
cui io personalmente non li effettuo più da diversi anni. Esistono terapie
riabilitative con vacuum e PGE1 che permettono di riacquistare in parte
un’erezione spontanea. Se desidera una mia consulenza, può telefonare ad uno
dei miei studi riportati sul sito web

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo