Anonimo

chiede:

Gent. Dottore,
sono la mamma di un bimbo di quattro mesi e lo sto allattando
esclusivamente al seno, da qualche settimana ho cominciato a notare lo
sfaldamento di una vecchia cura (quindi piombata immagino), ma sapendo che
bisogna essere prudenti con le cure dentarie in allattamento per via
dell’anestesia, ho temporeggiato. Ora lo sfaldamento è più consistente e
una mia amica mi ha detto che sono un’incosciente perché quel piombo che
ho perso può aver danneggiato sia me sia il mio piccolo attraverso il
latte. Sono molto in ansia, adesso e immagino di aver gettato le basi per
terribili malattie nel mio cucciolo, per cui la prego di darmi una
risposta chiara e circostanziata, anche perché le informazioni sulle
piombature sono contrastanti. Grazie in anticipo, cordiali saluti,

Gentile Signora Romina,
come ho già ribadito più volte nè la gravidanza, nè l’allattamento
rappresentano controindicazioni assolute alle cure odontoiatriche. Ragion per
cui la invito ad eseguirLe se ce n’è necessità. Per quel che concerne invece
la supposta tossicità dell’amalgama d’argento e dunque NON del piombo, stia
tranquilla, poiché la quota di mercurio libero presente in una ricostruzione in
amalgama è inferiore perfino a quella alimentare presente nei pesci del mare.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Dentista