“Cosa facciamo, lo buttiamo via questo bambino!!!??” | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ieri ho saputo di essere incinta. Felice ma al tempo stesso impaurita
perché
sono alla 4 settimana ed ho subito un intervento ai denti con anestesia
locale ma che è durata circa 12 ore, inoltre ho effettuato anche una
panoramica. Per favore, ditemi cosa devo fare.
P.S. Il ginecologo mi ha detto: cosa facciamo, lo buttiamo via questo
bambino!!!?? Ho detto tutto ma ho paura.

Gentile signora,
l’effetto tossico dell’anestetico locale usato in odontoiatria è correlato al tipo di farmaco che viene somministrato.
In linea di massima andrebbe evitato il ricorso all’anestesia nel primo trimestre di gravidanza perché gli anestetici normalmente utilizzati in odontoiatria, in special modo quelli contenenti il vasocostrittore (lidocaina, mepivacaina, bupivacaina ecc) sono tutti potenzialmente dannosi per il feto, agendo su di esso a livello dell’apparato cardiovascolare e del Sistema Nervoso Centrale. È comunque da dire che la dose normalmente utilizzata nei comuni trattamenti odontoiatrici è ben al di sotto di quella potenzialmente tossica per il feto e quindi, a meno che Lei non abbia avuto iniettate più di 5-7 fiale di anestetico (cosa praticamente impossibile per qualsiasi trattamento odontoiatrico), dovrebbe stare abbastanza tranquilla sulle conseguenze di tale somministrazione.
Per quel che riguarda la radiografia, deve sapere che la radiosensibilità del feto è assai elevata e dosi anche piccole di radiazioni possono produrre conseguenze gravi, la sensibilità infatti è quasi doppia rispetto a quella di un adulto.
Anche qui però c’è da dire che la radiografia panoramica viene eseguita ben lontana dall’area fetale e pertanto anche eventuali radiazioni latenti difficilmente raggiungono dosaggi pericolosi per il feto stesso.
Una norma di comportamento da tenere comunque presente per evitare la possibilità di irradiare involontariamente un prodotto del concepimento la cui presenza non sia nota è questa: le radiografie di una donna in età fertile andrebbero eseguite nei primi dieci giorni dall’inizio del ciclo mestruale.
Spero di aver fugato ogni suo dubbio e sono a Sua disposizione qualora volesse farsi chiarire altri quesiti.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Dentista