Bambini e rottura dei denti da latte: che fare? - GravidanzaOnLine

“Il mio bimbo si è rotto un incisivo laterale da latte: cosa devo fare?”

Tania

chiede:

Buonasera, dottore sono disperata. Mio figlio ha 13 mesi e, tra le tante marachelle, ha pensato bene di rompersi un incisivo laterale. Ho una paura per i dentini definitivi e inoltre cosa si fa in questi casi? È necessario aspettare? Grazie

Gentile Signora, comprendo il Suo timore, ma voglio rassicurarLa, per quel che posso, senza avere la possibilità di visitare il piccolo e vivace bimbetto. I traumi dei denti decidui raramente interferiscono con il fisiologico sviluppo dei permanenti. Soprattutto in età così precoce, quando il corrispettivo permanente è ancora molto in alto e in una fase di sviluppo precoce.

Tuttavia sarebbe opportuno valutare la frattura del dente da latte poiché, se c’è stata l’esposizione della polpa, il dente andrà inevitabilmente incontro a necrosi pulpare, con conseguente comparsa di fenomeni ascessuali. L’età del bambino è ancora molto precoce per pensare ad un’eventuale terapia endodontica, ciò non toglie però che sarebbe opportuno farlo visitare, magari da un pedodontista (dentista pediatrico), per valutare la possibilità di monitorare la situazione nel tempo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Dentista

Categorie