Anonimo

chiede:

Gentile Dott.
Sono quasi al settimo mese di gravidanza e porto l’apparecchio ai denti
da
un anno. Per il giorno del mio matrimonio (5/01) ho dovuto chiedere al
mio
dentista di rimuoverlo per una questione d’estetica. L’ho rimontato
giusto
ieri e devo tenerlo ancora per 4/5 mesi.
La mia domanda è: l’intervento ortodontico insieme allo stato di
gravidanza, può influire sulla salute dei miei denti?
Ho sentito dire che spesso in gravidanza si hanno problemi ai denti,
(caduta ad esempio) potrebbe succedere anche a me?
Sono terrorizzata!
Grazie per la sua gentile attenzione

Cara Signora Erika,
innanzitutto tripli auguri per Lei: per il nuovo anno 2010, per il Suo
matrimonio e per la Sua gravidanza in corso.
Per rispondere alla Sua domanda si deve tener presente che le modificazioni
ormonali che avvengono durante la gestazione rendono più suscettibili i denti,
ma soprattutto il parodonto, di patologie a loro carico.
L’apparecchio ortodontico di per sé non provoca alcun danno, ma la permanenza
di esso in bocca può creare un maggior accumulo di placca batterica che, se non
rimossa adeguatamente, può portare a carie dentale o, come dicevo prima, a
malattie del parodonto (gengiva, osso alveolare, cemento radicolare, legamento
alveolo-dentale) che possono evolvere, nei casi più gravi, fino alla perdita
degli elementi dentari.
Pertanto il consiglio che posso darLe è di prestare più attenzione del solito
alle procedure di igiene orale domiciliare nonché ai controlli dal dentista che
in gravidanza andrebbero eseguiti almeno ogni 3 mesi e comunque al primo segno
di alterazioni o fastidi della cavità orale. Controlli che devono comunque
perdurare (pur se con minor frequenza) oltre il periodo di gestazione e
dell’allattamento. Dovrebbe inoltre consultarsi col Suo ginecologo e
successivamente con il pediatra circa la necessità di assumere fluoro per via
sistemica laddove esso risulti carente nell’acqua bevuta. La dose ottimale in
gravidanza è di un1 mg al giorno. Poi il bambino/a dovrà assumerne 0,25mg al
giorno fino a 2 anni. Passando poi a 0,50mg da 2 a 4 anni ed a 1 mg da 4 a 12
anni.
Cari saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Dentista