Villocentesi o amniocentesi?

Gentile Dottore, ho 29 anni e sono alla settima settimana della mia seconda gravidanza. Vorrei un suo parere: secondo lei dovrei effettuare la villocentesi o l'amniocentesi, oppure ritiene che, non rientrando nella categoria cosiddetta a rischio, io possa semplicemente affidarmi alla traslucenza nucale? I risultati di quest'ultima sono affidabili? Il fatto è che se ne sentono talmente tante sulla villocentesi e l'amniocentesi: a spaventarmi, più che il rischio di aborto, è la possibilità di provocare un'infezione o danni al feto. Questi rischi si possono evitare affidandosi a medici particolarmente esperti o a centri specializzati? Io vivo a Mantova: c'è eventualmente qualche centro dove lei mi possa indirizzare?

Egregia signora Cosima,
le consiglio di fare l'amniocentesi, solo con questo esame si può fare una diagnosi sicura. Per evitare complicazioni, certamente, bisogna affidarsi ad esperti. Io la posso indirizzare a Roma o in Puglia. Mi faccia sapere. Auguri