Anestesia con o senza adrenalina?

Gentile Dottore, purtroppo già nelle prime settimane di gravidanza ho scoperto di avere un dente (il settimo dell'arcata inferiore) con una carie molto estesa che meritava una devitalizzazione ed una capsula, ma essendo una gravidanza a rischio in quel particolare momento, abbiamo concordato con il dentista di fare soltanto una otturazione e aspettare un momento migliore. La settimana scorsa, alla 21esima settimana di gravidanza, è ricomparso il dolore ed il dentista mi ha detto che purtroppo adesso non c'è altro da fare che estrarre il dente. Per quanto riguarda l'anestesia, mi ha detto che non ci sono rischi, ma comunque mi ha detto i principi attivi (mepivacaina-adrenalina) che avrebbe usato e di consultare il ginecologo. Il ginecologo ha espresso qualche perplessità sull'adrenalina, ma il dentista dice che è una dose talmente bassa da non dovere temere per la mia bimba. Posso fidarmi?

Gentile Signora, se non c'è alcuna possibilità di salvare il dente con un'adeguata terapia endodontica e l'unica alternativa è l'estrazione, allora può tranquillamente sottoporsi all'intervento perché, anche utilizzando anestesia con adrenalina, il rischio è assolutamente controllato. Tuttavia, se ci sono le giuste condizioni, si può provare ad eliminare il dolore da estrazione con il solo farmaco anestetico, senza il vasocostrittore. Cordiali saluti.

condivisioni & piace a mamme